Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco l’elenco delle opere prioritarie
AZIENDE

L’argilla espansa Lecapiù per una copertura carrabile in Francia

Leggerezza e stabilità in copertura

Commenti 4206
07/11/2013 - L’edilizia moderna - e con lei i materiali da costruzione - è spesso chiamata a combinare in un’unica soluzione proprietà tecnologiche e caratteristiche non sempre facili da coniugare. È il caso, ad esempio, dei sempre più frequenti ambiti in cui l’esigenza di garantire una adeguata disponibilità di posti auto induce i progettisti a sfruttare spazi come le coperture piane di edifici commerciali e industriali per la realizzazione di parcheggi, strutture il cui carico deve essere il più possibile contenuto per non gravare eccessivamente sui sottostanti solai, ma che al tempo stesso devono garantire adeguate caratteristiche meccaniche.

Ed è proprio questa la situazione applicativa che Laterlite è stata chiamata ad affrontare in un intervento nella cittadina francese di Saint-Martin-d’Uriage (regione Rhône-Alpes): la creazione di un parcheggio a servizio della clientela di un centro commerciale, nella cui esecuzione hanno trovato impiego le soluzioni sviluppate dall’azienda per la realizzazione di sottofondi e riempimenti leggeri.
 
La situazione che progettista e impresa esecutrice hanno dovuto affrontare non è del tutto inusuale, ma le molte variabili che contesti come quello in esame propongono rendono necessaria una attenta analisi dello stato di fatto. Il piccolo centro commerciale interessato dai lavori, insistente su un rilievo terrazzato nel centro cittadino, si caratterizzava infatti per la presenza di una copertura piana in calcestruzzo, i cui parapetti andavano a formare una sorta di vasca impermeabilizzata con ordinaria membrana bituminosa. La realizzazione del piano di parcheggio alla quota prevista dal progetto rendeva quindi necessaria la formazione di uno strato di riempimento fra i due solai che, oltre ad assicurare le resistenze richieste dal traffico veicolare, si caratterizzasse per un peso contenuto in modo da non creare, insieme alla cappa di completamento in calcestruzzo, un carico eccessivo sulle sottostanti strutture di sostegno. Lo strato di riempimento avrebbe inoltre dovuto garantire adeguate capacità drenanti al fine di evitare ristagni d’acqua e conseguenti danni all’edificio. La valutazione di tali prerequisiti ha portato alla scelta di un riempimento realizzato con l’argilla espansa Lecapiù, nella versione 3-8 e con impasto cementato, quale soluzione più idonea a soddisfare i numerosi vincoli dell’opera.
 
L’argilla espansa Lecapiù è una delle molte soluzioni Laterlite per l’esecuzione di sottofondi leggeri e isolanti. Leggera, resistente e pratica da utilizzare  consente di realizzare, sia imboiaccata che impastata direttamente con cemento, strati di alleggerimento dalle elevate proprietà meccaniche L’argilla espansa Lecapiù offre un’elevata resistenza a compressione e, anche con un basso dosaggio di cemento, consente di ottenere betoncini leggeri adatti a sopportare i carichi in uso su sottofondi. L’argilla espansa Lecapiù può essere utilizzata sfusa oppure imboiaccata o impastata. Prodotto asciutto, incombustibile ed eco biocompatibile, l’argilla espansa Lecapiù soprattutto leggera, isolante, resistente e pratica da utilizzare come vuole la filosofia produttiva Laterlite.
 
Nel cantiere di Saint-Martin-d’Uriage l’impresa è stata in particolare chiamata a realizzare uno strato di riempimento di spessore considerevole, all’incirca 70 cm, in tempi fortemente vincolati dalla necessità di porre in esercizio la struttura il più rapidamente possibile. Per la posa dei circa 100 m3 di Lecapiù cementato richiesti si è quindi optato per il ricorso al pompaggio in opera del prodotto trasportato in sito tramite apposite cisterne fornite da Laterlite, soluzione che ha consentito di contenere i tempi di esecuzione a una sola giornata di lavoro. Lo strato così realizzato, una volta opportunamente livellato, è stato quindi completato con una cappa in calcestruzzo destinata a formare il piano di parcheggio.
 
Il risultato finale, ottenuto rapidamente e con la massima efficienza, è una nuova area di parcamento per il centro commerciale perfettamente funzionale e stabile, confermando così per l’ennesima volta la straordinaria qualità di leggerezza, isolamento e resistenza delle soluzioni progettuali e costruttive a base di argilla espansa Leca.  

Laterlite su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa