Carrello 0
FINANZIAMENTI

Umbria, un bando per riqualificare i negozi nei centri storici

di Giovanni Carbone
Commenti 6561

Finanziabili gli ampliamenti e gli interventi di ristrutturazione dei locali. Domande entro il 31 gennaio 2014

Vedi Aggiornamento del 13/01/2015
Commenti 6561
27/11/2013 - Con un bando da oltre un milione di euro, la Regione Umbria finanzia la riqualificazione dei negozi e delle imprese commerciali, con una particolare attenzione a quelle situate nei centri storici.
 
Il bando, pubblicato oggi sul Bollettino Ufficiale Regionale, punta ad incrementare e ad ammodernare le attività commerciali ed è rivolto alle piccole e medie imprese singole o associate.
 
In particolare, sono soggetti beneficiari i titolari di ristoranti ed edicole, i benzinai, i tabaccai e i commercianti ambulanti con sede operativa in Umbria. 
 
L’agevolazione consiste in un contributo pubblico a fondo perduto in conto capitale nel limite massimo del 60% dell’investimento ammesso (minimo 1000 euro).
 
Sono ammesse al finanziamento le spese sostenute a partire dal 28 novembre 2013 per: 
- gli ampliamenti, le ristrutturazioni e le trasformazioni di immobili commerciali;
- l’installazione e il potenziamento dei sistemi di sicurezza interni ed esterni;
- l’acquisto di impianti, macchinari ed attrezzature;
- l’arredamento e l’acquisto di insegne;
- il conseguimento dei marchi di qualità;
- l’informatizzazione e le innovazioni tecnologiche;
- le iniziative innovative di riconversione aziendale o gestionale.
 
Nella valutazione dei progetti di riqualificazione il bando riconosce punteggi aggiuntivi per le attività che operano o si trasferiscono nei centri storici, per gli esercizi commerciali di eccellenza e per le imprese inserite nel “Quadro strategico di valorizzazione”.
 
Durante la presentazione del bando, l’assessore regionale al Commercio, Fabio Paparelli ha precisato che verranno riconosciute premialità anche per le imprese in cui il titolare (o la maggioranza dei soci) sia un giovane con meno di 40 anni o donna.
 
C’è tempo fino al 31 gennaio 2014 per la presentazione delle domande da inviare anche tramite posta elettronica certificata al Servizio regionale del Commercio, il quale avrà trenta giorni di tempo per esaminare i progetti e approvare la graduatoria di quelli ammissibili.
 
L’erogazione del contributo sarà subordinato alla presenza della regolarità contributiva (Durc) di ciascun beneficiario.


Segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa