Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Atti Authority, conseguenze valutate in via preventiva

di Paola Mammarella

Analisi dell’impatto della norma sugli appalti prima e dopo l’adozione per valutare eventuali correttivi

21/11/2013 – Capire in anticipo l’impatto delle norme sul settore degli appalti. Con questo obiettivo l’Autorità di Vigilanza sui Contratti pubblici sottoporrà i provvedimenti da adottare prima a una consultazione con imprese, associazioni di categoria e Stazioni Appaltanti e poi ad una verifica per valutare eventuali correttivi
 
L’analisi e la verifica delle conseguenze dei provvedimenti verranno effettuati ai sensi del Regolamento adottato dall’Authority nei giorni scorsi, che individua le procedure di AIR, Analisi di impatto della regolamentazione, e VIR, verifica di impatto della regolamentazione.
 
AIR
Come spiegato nel testo, l’Authority, prima di adottare un provvedimento, valuta le informazioni della Banca dati nazionale dei contratti pubblici, le notizie di stampa e le richieste di parere. Nel caso in cui permangano dubbi, può ricorrere ad una consultazione preventiva online o attraverso tavoli tecnici.
 
L’Authority predispone sul proprio sito una pagina per la consultazione e un documento che gli interessati devono compilare per far conoscere la propria posizione.
 
Quando le problematiche su cui ci si deve confrontare sono complesse, per la predisposizione del documento di consultazione possono essere coinvolti i rappresentanti delle Stazioni Appaltanti e si può ricorrere ad audizioni pubbliche.
 
In presenza di punti che rimangono controversi si può inoltre ricorrere ad una seconda consultazione.
 
VIR
Al provvedimento adottato bisogna allegare la relazione dell’AIR in cui descrivere le ragioni per cui è stato scelto di porre il documento in consultazione e informare se si intende avviare la verifica sugli effetti del provvedimento.
 
Normalmente possono essere soggetti a VIR solo alcuni provvedimenti per cui è stata adottata la procedura AIR o altri provvedimenti ritenuti di particolare interesse.
 
La VIR deve contenere la verifica dei risultati attesi, l’eventuale persistenza delle problematiche segnalate, la valutazione sull’efficienza delle misure intraprese e l’individuazione dei correttivi necessari.
 
L’esito della VIR può essere la conferma dell’atto, la sua modifica o l’avvio di una nuova procedura di AIR per la sostituzione dell’atto.


Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati