Carrello 0
NORMATIVA

Abolita la seconda rata dell’Imu, Enrico Letta conferma l’impegno

di Paola Mammarella

Il Governo sta lavorando alle coperture, avviato in Consiglio dei Ministri l’esame del Collegato Ambiente alla Legge di Stabilità 2014

Vedi Aggiornamento del 17/01/2014
08/11/2013 – La prima casa non pagherà la seconda rata dell’Imu. Lo ha ribadito il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, durante la conferenza stampa che ha chiuso i lavori del Consiglio dei Ministri.
 
Dopo il confronto iniziato nei giorni scorsi all’interno dell’Esecutivo, Letta ha annunciato che si sta lavorando alle coperture finanziarie necessarie e che, anche se non sarà facile, la misura otterrà presto il via libera perché ormai, a livello politico, l’impegno è stato preso.
 
Il CdM di oggi ha anche avviato l’esame del Collegato ambiente al ddl di Stabilità 2014, contenente incentivi alla green economy e semplificazione dei procedimenti di Via, Vas e Aia.
 
Questi, in sintesi, i contenuti del collegato ambiente.

Appalti verdi
Per favorire lo sviluppo della Green Economy, il ddl riconosce un incentivo pari alla riduzione del 20% della cauzione a corredo dell'offerta e della garanzia di esecuzione prestata dall'aggiudicatario agli operatori economici che partecipano ad appalti pubblici muniti di registrazione EMAS, che certifica la qualità ambientale dell'organizzazione aziendale, o di marchio Ecolabel, che certifica la qualità ecologica di prodotti, beni e servizi.

Il costo del ciclo di vita dell'opera, del prodotto o del servizio viene inoltre inserito tra i criteri di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa.

Via, Vas e Aia
Nel testo all’esame del Consiglio dei Ministri c’è la proposta di unificazione dei procedimenti e delle commissioni di valutazione in ambito di Via, Vas e Aia. In pratica, quando nella realizzazione di un’opera è richiesta sia la Via, Valutazione di impatto ambientale, sia l’Aia, Autorizzazione integrata ambientale, si procederebbe con un unico procedimento autorizzativo, in grado di analizzare sia i profili localizzativi e di impatto ambientale del nuovo progetto, sia quelli attinenti alla gestione dell'impianto da realizzare, ma soprattutto con un’unica commissione.

La specificità delle singole procedure sarebbe comunque garantita dalla presenza di sottocommissioni, che operano secondo una visione integrata.

Costruzioni e ambiente
Il collegato ambiente esenta inoltre dalle autorizzazione per le immissioni in atmosfera una serie di impianti ad inquinamento scarsamente significativo, come i silos per materiali da costruzione.
 
I contenuti discussi oggi in CdM ricalcano quelli diffusi ad ottobre.
 
È stata invece rimandata la discussione delle misure per lo sviluppo e la semplificazione contenute in un altro collegato alla Legge di Stabilità 2014.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati