Carrello 0
TECNOLOGIE

Ups efficienti per ottenere i Certificati Bianchi

di BTicino - Buildingblog
Commenti 5597

Da Legrand un servizio di supporto per accedere agli incentivi

Vedi Aggiornamento del 19/12/2013
Commenti 5597
13/12/2013 - I sistemi Ups condizionano la potenza e immagazzinano l’energia per le strutture mission critical (data center, centri di trasmissione e ospedali) e le proteggono da fluttuazioni di tensione o di frequenza. Forniscono inoltre autonomia o alimentazione temporanea per superare eventuali black out.
 
Per eseguire queste funzioni, però, un Ups assorbe energia. Per tale ragione la sua efficienza è data dal rapporto tra la potenza in uscita e quella in in ingresso. La quantità di energia consumata dall’Ups per svolgere il proprio compito è ovviamente persa e fa diminuire l’efficienza.
 
Un’inefficienza che può causare sprechi anche del 10% dell’energia in ingresso. Si tratta di perdite significative, soprattutto a fronte di grandi consumi energetici, come quelli indotti dai data center. Da qui la necessità di ridurre gli sprechi e il tentativo, anche a livello politico, di premiare i comportamenti virtuosi.
 
Per questa ragione, il DM 28/12/2012 ha agevolato l’assegnazione dei Titoli di Efficienza Energetica (Tee), noti anche come Certificati Bianchi, con l’obiettivo di incentivare gli interventi finalizzati alla riduzione dei consumi. Tra questi figura anche l’installazione dei gruppi statici di continuità ad alta efficienza energetica e la sostituzione dei vecchi Ups.
 
Installando gruppi statici di continuità ad alta efficienza, infatti, è possibile ridurre notevolmente i consumi energetici, con un conseguente risparmio economico in bolletta. Al risparmio diretto, quindi, si sommano gli incentivi statali, che consentono di ridurre ulteriormente il Roi.
 
Per ottenere vantaggi reali, però, è necessario scegliere accuratamente gli Ups, valutando l’effettiva qualità e l’efficienza di funzionamento. Due caratteristiche che il mercato riconosce a Legrand e che sono ulteriormente esaltate dalla nuova gamma Whad, con potenze da 0,8 kVA a 6k VA, e dalla gamma Modulare Trifase (Trimod e Archimod).
 
La qualità delle macchine installate, però, non è sempre sufficiente per ottenere gli incentivi previsti dai Certificati Bianchi, in quanto sono soggetti a specifiche norme burocratiche. Per tale ragione, sfruttando l’esperienza maturata negli anni dal proprio personale, Legrand ha attivato un servizio in grado di gestire tutte le pratiche e anticipare i relativi vantaggi economici.

Il servizio risponde al numero 041.5470575 (nei giorni lavorativi dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:00) e all’indirizzo e-mail Upsbticino@gmtspa.it.


Fonte: BTicino - www.buildingblog.it
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa