Carrello 0
AZIENDE

Vento Noleggi e CTE: firmato un accordo per l'acquisto di piattaforme autocarrate articolate CTE

Commenti 4495

Commenti 4495
02/01/2014 - Vento Noleggi Sas è specializzata nel noleggio di piattaforme aeree ed ha sede a Fontanelle, in provincia di Treviso. Opera in tutta la provincia e zone limitrofe per noleggio di piattaforme aeree principalmente ad imprese artigiane, elettricisti, potatori e per manutenzioni interne ed esterne. Aperti i battenti nel 2000, l’attività è cominciata con una prima piattaforma autocarrata con 32 m di altezza di lavoro: oggi la flotta è cresciuta e conta ben 60 mezzi, tra autocarrate e semoventi. Un efficiente ufficio commerciale e post vendita completano il servizio.
Cliente di CTE fin dagli inizi dell’attività, ha stretto in questi giorni un accordo commerciale per la fornitura di 6 piattaforme aeree autocarrate articolate ZED: 4 ZED 20.2 H e 2 ZED 20.2 HV.

“Abbiamo voluto ampliare la nostra flotta di piattaforme autocarrate articolate, inserendo nuovi mezzi con stabilizzazione ad H e variabile” spiegano i titolari, Paola Perini e Roberto Carbonera. “Collaboriamo da diversi anni con CTE e da sempre riteniamo che il loro prodotto sia affidabile e molto apprezzato dalla clientela. L’80% della nostra flotta di piattaforme autocarrate è a marchio CTE e Genie, quindi con questi nuovi acquisti abbiamo perseguito l’obiettivo di uniformare la nostra flotta. Abbiamo scelto piattaforme con 20 m di altezza di lavoro perché sono le più richieste dal mercato del noleggio, oltre che per le prestazioni della stabilizzazione ad H e variabile, velocissime nel piazzamento. Possiamo veramente dire che il rapporto che abbiamo instaurato con i nostri clienti è di amicizia, ci teniamo quindi ad offrire loro il massimo supporto nel loro lavoro e alta qualità di prodotto”.

ZED 20.2 H è uno dei modelli di punta di CTE: presentata sul mercato lo scorso anno, raggiunge 20 m di altezza di lavoro, 9,2 m di sbraccio e una portata massima di 300 kg. La stabilizzazione è ad H e a bielle (un sistema brevettato da CTE che garantisce la fuoriuscita della trave e dello stabilizzatore in un unico movimento, senza ausilio di martinetti e di cilindri) e consente di avvicinarsi ai marciapiedi ed evitare lo strisciamento degli stabilizzatori. Si rivela quindi perfetta in tutte le occasioni in cui si deve operare in spazi ristretti come i centri città, le aeree verdi, le strade. Questo tipo di stabilizzazione garantisce inoltre un’escursione dello stabilizzatore per permettere il superamento di ostacoli (ad esempio marciapiedi) fino a 220 mm: ideale per le installazioni di luminarie nei centri città e lungo i marciapiedi, per manutenzione dell’illuminazione pubblica e per le potature.

ZED 20.2 HV presenta le stesse caratteristiche tecniche di ZED 20.2 H ma in più ha il sistema di stabilizzazione variabile: un sistema che consiste nella possibilità di scegliere tra 4 aree di stabilizzazione, in sagoma, estesa, ridotta a destra oppure ridotta a sinistra. Tutto ciò consente all'operatore di stabilizzare con un unico comando in spazi molto ridotti (in sagoma < 2.1 m) e quindi di avere più vantaggi rispetto ad altre macchine con singola stabilizzazione. Questa funzione risulta importante per attività da svolgere su strade (illuminazione pubblica) oppure per le potature. ZED 20.2 HV può lavorare anche in sagoma con 300 kg di portata con sbraccio massimo di 9,2 m anche nel cono posteriore di lavoro della macchina, in un raggio che va da 40° verso destra a 40° verso sinistra. La macchina di fatto riesce a lavorare con estensione completa dello sbraccio e con 300 kg di portata in un arco limitato pur essendo completamente in sagoma. Per la restante area di lavoro (280°), sempre con stabilizzazione in sagoma, la portata è invece di 120 kg con sbraccio di 5,5 m.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa