Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti comunitari, dal primo gennaio 2014 soglie più alte

di Paola Mammarella

Approvato il Regolamento europeo che modifica il Codice degli Appalti, la norma è subito operativa in tutti i Paesi membri

Vedi Aggiornamento del 21/12/2015
01/01/2014 – L’Unione Europea rivede al rialzo le soglie per gli appalti pubblici di rilevanza comunitaria. È stato pubblicato il Regolamento Europeo 1336/2013, che modifica il Codice Appalti e le Direttive 2004/17/CE, 2004/18/CE e 2009/81/CE.
 
Le soglie passeranno da 5 milioni di euro a 5.186.000 euro per gli appalti pubblici di lavori e concessioni di lavori, da 200mila a 207mila euro per gli appalti pubblici di servizi e forniture, da 130mila a 134mila euro per gli appalti pubblici di servizi e forniture aggiudicati dalle Amministrazioni centrali dello Stato.

Gli appalti rientranti nelle soglie comunitarie dovranno rispettare prescrizioni più rigide in materia di concorrenza e pubblicità. Al contrario, i contratti pubblici di importo inferiore dovranno attenersi solo alle regole di trasparenza e non discriminazione dei partecipanti.

Come stabilito dal Regolamento, le nuove soglie saranno operative dal 1° gennaio 2014.
 
Il Regolamento sarà direttamente applicabile in tutti gli ordinamenti nazionali e non avrà bisogno di norme di recepimento.


Segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati