Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
NORMATIVA

Compensazione debiti e crediti con la PA, pubblicato il decreto

di Paola Mammarella

Diffuse dal Mef anche le linee guida per il rilascio del Durc in presenza di un credito certificato

Vedi Aggiornamento del 14/10/2014
Commenti 8889
29/01/2014 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 14 gennaio 2014 che consente la compensazione tra i debiti e i crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione.
 
Il decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze attua la Legge 64/2013 per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica Amministrazione e consente a chi lo richiede di compensare debiti e crediti attraverso il modello F24 telematico.
 
Se l'importo dei debiti è superiore all'ammontare dei crediti certificati, la differenza può essere versata con lo stesso modello F24 o con una distinta operazione e addebitata sul conto corrente bancario o postale.
 
I crediti utilizzati in compensazione devono risultare dalla certificazione rilasciata attraverso la piattaforma elettronica di certificazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze e non devono essere già stati utilizzati per altri scopi consentiti dalla legge, ad esempio per ottenere il Durc, Documento unico di regolarità contributiva.
 
All’inizio di gennaio è stato inoltre pubblicata dal Mef la guida al rilascio del Durc in presenza di un credito certificato. Le linee guida del Ministero seguono la Legge 94/2012 sulla Spending Review  e il DM attuativo 13 marzo 2013, con cui è stato stabilito che a un’impresa con debiti contributivi, ma vanta crediti nei confronti della Pubblica Amministrazione, può essere rilasciato il Durc.

 


 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui