Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Erosione costiera, Legambiente: colpito quasi il 50% delle spiagge
AMBIENTE Erosione costiera, Legambiente: colpito quasi il 50% delle spiagge
NORMATIVA

Lazio, approvate le prime modifiche al Piano Casa

di Rossella Calabrese

Ora maggiore attenzione alla tutela del territorio e alla rigenerazione urbana

Vedi Aggiornamento del 01/06/2017
Commenti 14497
21/01/2014 - Via libera alle prime modifiche al Piano Casa del Lazio
 
La commissione Ambiente e Urbanistica del Consiglio regionale ha dato parere favorevole alla proposta di legge 76/2013, che abroga alcune deroghe alle norme urbanistiche per realizzare impianti sciistici e consente di realizzare piccoli impianti di compostaggio in zona agricola.
 
Inoltre, vengono escluse dall’ambito di applicazione del Piano Casa gli edifici situati nelle aree naturali protette, in assenza di specifica previsione nel piano di assetto. Vengono, inoltre, modificate le norme che riguardano i programmi integrati di recupero, tornando al testo originario del 2009 e modulando in maniera differente i premi di cubatura previsti, che vengono aumentati fino al 100%, limitatamente agli interventi che riguardano il recupero di aree costiere.

Sono stati, infine, approvati due emendamenti presentati dal M5S che prevedono tutele più stringenti e la proroga di un anno della validità delle norme di salvaguardia in attesa dell’approvazione del Piano territoriale paesistico regionale.

“Esprimo soddisfazione per l’approvazione della legge che chiude il contenzioso aperto con il Mibac - ha dichiarato il presidente della Commissione, Enrico Panunzi, a conclusione della seduta - si danno finalmente certezze in merito a una materia così delicata e sentita dai cittadini. Ora speriamo in una rapida approvazione da parte dell’aula”.
 
“L’approvazione della legge - ha spiegato Michele Civita, assessore alle Politiche del territorio - permette la tutela dei parchi e le aree protette. Punta a migliorare il Piano Casa e a ricostruire un normale rapporto istituzionale con il Ministero per i Beni e le attività culturali, che ha portato alla sottoscrizione da parte del Ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray e del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, di un accordo per l’approvazione definitiva del Piano Paesistico, il più importante strumento regionale in materia di pianificazione urbanistica”. 

L’obiettivo è offrire un incentivo concreto per rigenerare gli spazi delle nostre città che devono diventare più funzionali e belle e non prevedere altre costruzioni. Per le famiglie in difficoltà, inoltre, vogliamo realizzare delle abitazioni a canone calmierato, ossia garantire un prezzo di affitto più basso: una risposta concreta all’emergenza abitativa della nostra Regione. 

Soddisfatto il Presidente Nicola Zingaretti, che sulla sua pagina Facebook ha scritto: “Modifiche al Piano Casa approvate. Difendiamo le aree protette. Dalla prossima settimana al lavoro per incentivi alla rigenerazione urbana e realizzazione di abitazioni a canone calmierato. Si va avanti, le cose cambiano”.


Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui