Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110% in condominio, APE complessivo o per singola unità?
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus 110% in condominio, APE complessivo o per singola unità?
NORMATIVA

Ristrutturazioni, ok al bonus 50% anche se si sposta l’edificio

di Paola Mammarella

Lo spostamento deve essere di lieve entità, cioè non deve avvenire in un altro sito o in modo del tutto discrezionale nello stesso lotto

Vedi Aggiornamento del 30/10/2014
Commenti 19813
24/01/2014 – La detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazioni può essere applicata anche ai lavori di demolizione e ricostruzione con lieve spostamento dell’edificio. Lo ha chiarito il sottosegretario del ministero dell’Economia, Pier Paolo Baretta, rispondendo ad una interrogazione in Commissione Finanze alla Camera.
 
Secondo il sottosegretario Baretta, si può usufruire del bonus perché, dopo un progressivo allentamento dei vincoli normativi, anche gli interventi di demolizione e ricostruzione che implicano uno spostamento di lieve entità possono essere annoverati tra le ristrutturazioni.
 
Ripercorrendo l’evoluzione normativa che ha portato a questa conclusione, Baretta ha ricordato che, secondo l’impostazione iniziale del Dpr 380/2001, Testo unico dell’edilizia, un intervento di demolizione e ricostruzione poteva essere considerato ristrutturazione solo se il nuovo edificio presentava la stessa volumetria, sagoma e area di sedime, fatte salve le opere di adeguamento alla normativa antisismica o il ripristino di eventuali parti crollate.
 
Col D.lgs 301/2002 è stato in seguito eliminato il riferimento al rispetto dell’area di sedime. La liberalizzazione è stata però contenuta dal Ministero delle Infrastrutture che un anno dopo, con la circolare 4174/2003, ha affermato che il riposizionamento non poteva avvenire in un altro sito o in modo del tutto discrezionale all’interno dello stesso lotto. In altre parole, lo spostamento non doveva implicare una variante essenziale altrimenti sarebbe stato considerato come nuova costruzione.
 
Il DL 69/2013 “Del fare” ha infine reso possibile le demolizioni e ricostruzioni con cambio di sagoma. Le ristrutturazioni, in sostanza, devono rispettare solo la volumetria preesistente.
Come chiarito da Baretta, la sagoma è strettamente legata all’area di sedime, quindi annullando l’una viene meno anche l’obbligo di rispettare l’altra.

Per aggiornamenti in tempo reale su questo argomento segui la nostra redazione anche su Facebook e Twitter

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Campana geom. Giorgio

In Italia si può niente e/o tutto. Seguire l'evoluzione delle Normative è una giungla. Auguri Italiani.


x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, lo conosci davvero? Scoprilo con il quiz! Partecipa