Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale presenta Digital Forum, il primo Summit Online dedicato all'Industria delle Costruzioni
AZIENDE

DuPont™ Tyvek® per la ferrovia Torino-Ceres

Il progetto di risanamento sostenibile nel rispetto del patrimonio architettonico e paesaggistico

Commenti 3952
21/02/2014 - La società G.T.T. – Gruppo Torinese Trasporti S.p.A., ha commissionato a Infratrasporti.To un importante intervento di bonifica volto alla sostituzione delle coperture in fibrocemento amianto degli edifici ferroviari e degli edifici bagno delle stazioni ferroviarie di Germagnano, Funghera, Traves, Losa, Pessinetto e Mezzenile, situate in provincia di Torino.

Il progetto, terminato a Gennaio 2014, prevedeva la sostituzione dei tetti originari con soluzioni ambientalmente sostenibili e di elevata efficienza energetica inclusa la membrana traspirante ad alte prestazioni DuPont™ Tyvek® realizzata con una speciale tecnologia di DuPont.

All’architetto Fabio Bolognesi, direttore dei lavori e coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione per la società Infratrasporti.To, è stato affidato il duplice compito di preservare la valenza storica, artistica e architettonica degli edifici, provvedendo allo stesso tempo alla riqualificazione energetica e sostenibile degli stessi.  Partendo dall’eliminazione della faldaleria dei siti ferroviari in amianto, l’architetto ha successivamente deciso di intervenire in modo radicale sull’intero “sistema di copertura,” nel rispetto dei disegni originali.  
 
Per proteggere e conservare le caratteristiche architettoniche dei tetti, le azioni di bonifica hanno previsto la riparazione degli elementi decorativi lignei e del tavolato e la sostituzione delle lastre obsolete e degradate con lastre identiche nella forma, nella dimensione e nel colore, ma realizzate in materiali sostenibili e privi di amianto.  Il recupero di elementi originali architettonici al fine di valorizzare il patrimonio artistico e storico degli edifici, insieme alla cura nella selezione di materiali edili altamente ecologici, hanno fatto si che il progetto venisse pienamente approvato dalla Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici del Piemonte.

Per rendere gli edifici efficienti a livello energetico inoltre, è stata selezionata la membrana traspirante ad alte prestazioni per edilizia DuPont™ Tyvek®, applicata nella fase precedente alla posa in opera della nuova copertura in lastre in fibrocemento ecologico “alla Francese” 

La membrana DuPont™ Tyvek® infatti, è molto facile da installare ed è una soluzione eccellente per applicazioni di coperture inclinate.  Impermeabile e traspirante, agisce come barriera a vento, raggi UV e a infiltrazioni di aria e acqua, proteggendo l’edificio dall'azione degradante di condensa e agenti astmosferici.  Assicurando una corretta diffusione dell’umidità, DuPont™ Tyvek® aumenta il comfort degli ambienti interni, riducendo la necessità di riscaldamento o di climatizzazione.  La membrana inoltre, è estremamente durevole e resistente ai danneggiamenti, in modo da prolungare negli anni l’efficienza energetica delle costruzioni, e di evitare deterioramenti e danni in fase di applicazione. 

DuPont™ Tyvek® è caratterizzata da un basso contenuto di additivi, essendo composta principalmente da polietilene ad alta densità (HDPE) riciclabile, senza plasticizzanti.  Nella produzione della membrana, non vengono infatti aggiunte sostanze chimiche il cui uso è limitato secondo le Direttive europee, quindi è priva di esalazioni pericolose e la sua applicazione all’interno degli edifici ferroviari della tratta Torino-Ceres persegue gli obiettivi di sostenibilità, basso impatto ambientale e rispetto del contesto paesaggistico che hanno guidato l’intero progetto.
 

DuPont de Nemours Italiana - DuPont Building Innovations su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Partecipa