Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Barriere architettoniche, a Milano 16 milioni per eliminarle

di Paola Mammarella

Censimento in edifici pubblici, scuole e mezzi pubblici, previste tutele nel regolamento edilizio

Vedi Aggiornamento del 02/12/2014
13/03/2014 – Milano vara un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche che assorbirà più di 16 milioni di euro.
 
Oltre al censimento di tutte le barriere architettoniche, presenti in edifici dell’Amministrazione, scuole, strade, fermate di tram e autobus e stazioni della metropolitana, le associazioni delle persone con disabilità saranno coinvolte nelle fasi di progettazione e di collaudo delle opere.
 
Per il 2014 è stato già previsto lo stanziamento di 6,5 milioni di euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e nelle scuole e per l’adeguamento delle fermate dei mezzi pubblici.
 
Sono inoltre in arrivo appalti per ulteriori 2 milioni di euro per l’eliminazione delle barriere stradali.
 
Il Comune ha poi già stanziato 8 milioni di euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche in metropolitana. Saranno così realizzati 8 nuovi ascensori e verrà effettuata la manutenzione straordinaria di scale mobili e ascensori in oltre 60 fermate.
 
Nella proposta del nuovo Regolamento edilizio è stato inserito uno specifico articolo che prevede che “Tutte le attività di tipo commerciale, ricettivo, culturale, sportivo e per lo spettacolo, aperte al pubblico che non presentino un ingresso accessibile” si dotino, entro 12 mesi dall’entrata in vigore del regolamento, “di una soluzione provvisoria per garantire l’accesso alle persone con disabilità”.




 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
gabri

il comune di milano si dimostra una città di respiro europeo. alla faccia dei disfattisti


x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati