Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Professionisti, slitta il pagamento di imposte, ritenute, Iva e contributi
PROFESSIONE Professionisti, slitta il pagamento di imposte, ritenute, Iva e contributi
URBANISTICA

Piccoli Comuni, al via alla Camera l’esame del disegno di legge

di Rossella Calabrese

Fra le misure: agevolazioni sull’affitto, recupero dei centri storici e tutela del patrimonio ambientale

Vedi Aggiornamento del 28/09/2017
Commenti 8550
20/03/2014 - È iniziato martedì scorso alla Camera l’esame del disegno di legge C. 65 per la valorizzazione dei piccoli Comuni, primo firmatario Ermete Realacci, deputato PD e presidente della Commissione Ambiente.
 
La proposta di legge prevede misure per il sostegno dei comuni con popolazione pari o inferiore a 5.000 abitanti e dei territori montani e rurali (circa 5.700 in Italia) e ridisegna il sistema di governo di tali aree, introducendo sistemi di remunerazione dei servizi ambientali.
 
“La legge - spiega Ermete Realacci su Facebook - nasce per difendere le identità custodite dai nostri centri minori, ma non necessariamente le entità amministrative che li rappresentano. Non è dunque contraria a priori alle Unioni se queste garantiscono servizi di qualità per i cittadini e razionalizzazione dei costi per i contribuenti. E soprattutto nasce da un’idea di sviluppo e di futuro che coniuga cultura e saperi tradizioni con l’innovazione e la diffusione delle tecnologie della comunicazione. Dall’idea che si possa essere competitivi nel modo anche da un piccolo centro montano se c’è la banda larga.
 
Fra le misure proposte dal disegno di legge: agevolazioni sull’affitto nei centri minori; promozione della cablatura e della banda larga; presenza e qualità di servizi indispensabili come sanità, trasporti, istruzione, servizi postali; recupero dei centri storici e tutela del patrimonio ambientale. È, inoltre, prevista la riforma del sistema di governo di queste aree e l’introduzione di sistemi di remunerazione dei servizi ambientali.
 
“Per rilanciare l’economia e battere la crisi - afferma Realacci - l’Italia deve fare l’Italia e puntare, oltre che su innovazione, ricerca e conoscenza, sulle cose che la rendono unica: bellezza, qualità, paesaggio, storia, coesione sociale, legame con i territori”.
 
Nel corso della discussione, il sottosegretario all’Economia, Giovanni Legnini, ha proposto di incrociare l’esame della legge sui piccoli Comuni con il dibattito sull’allentamento dei vincoli del Patto di Stabilità interno.
 
Ermete Realacci auspica che la Camera di il via libera al testo in tempo per festeggiare la giornata del Voler Bene all’Italia, la Festa Nazionale dei Piccoli Comuni promossa da Legambiente, che tornerà la prima domenica di giugno in centinaia di borghi italiani.
 
La relazione al ddl spiega che il disegno di legge C. 65 riprende, nella prima parte, i contenuti di una precedente proposta di legge presentata sempre da Realacci nel 2008 e mai approvata.




 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui