Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
NORMATIVA Bonus ristrutturazioni, come funziona la detrazione se varia il numero delle unità immobiliari?
ARCHITETTURA

Thin Vision: il 'progetto sottile' dalla grafica all'architettura

Un codice grafico visivo per un'espressività a due dimensioni

Commenti 1039

24/04/2014 - L’estetica ultrapiatta – il codice visivo che identifica la grafica della maggioranza delle interfacce web e delle app – si sta affermando come linguaggio espressivo riconosciuto e sta contaminando anche architettura e design.
Le caratteristiche di bidimensionalità, pulizia, nitidezza, essenzialità, assenza di ombre o rilievi e soprattutto la volontà di eliminazione degli aspetti non funzionali – che nel web intralciano la user experience – trovano interessanti potenzialità espressive nel campo urbanistico/architettonico e nell’interior design.

Trasferite in ambito progettuale, infatti, l'espressività a due dimensioni e la mancanza di profondità esaltano il primato della linea e della silhouette, evocando nel mondo fisico la fluidità del mondo digitale. È il segno grafico stesso che si fa oggetto ‘tridimensionale’.

Non è un caso se il nuovo grattacielo ultra-skinny di Foster + Partners al 610 di Lexington a New York, sorgerà a pochi metri di distanza dal Seagram Building, uno dei capolavori dell’architettura razionalista di Mies Van der Rohe. 
Alto 216 metri, 57 più del famoso vicino, l’edificio residenziale - che sarà completato nel 2017 – avrà una pura superficie bianca in contrasto con il color bronzo della storica torre. Ma, nelle intenzioni del progettista, ne conserverà la filosofia di semplicità e rigore grazie anche all’incredibile magrezza delle proporzioni, sfida insieme estetica e ingegneristica.

Progettato dalla designer austriaca Yumi Yoshida, l'Origami Sofa è un divano convertibile che, come dice il nome stesso, si ispira alla tecnica giapponese di creare forme e configurazioni di volumi da un singolo foglio di carta.  A ‘riposo’ il divano ha le fattezze piatte di un tappeto che all’occorrenza – agendo sulle apposite piegature del tessuto - acquista una configurazione trapezoidale e si trasforma in una seduta per due persone.  L’utilizzo di due colori, il grigio e l’arancio, sottolinea il cambiamento di forma e funzione oltre che fungere da citazione delle facce di un foglio di carta da origami.

La nuova lampadina Led SlimStyle di Philips - per ora disponibile solo sul mercato nordamericano - cita nelle forme una lampada a bulbo privata, però, della sua profondità. La scelta dell’estetica ‘thin’ è anche funzionale: grazie a questa particolare forma, infatti, i diodi Led irradiano energia verso l’esterno eliminando la necessità di un dissipatore di calore che rende l’illuminazione a Led più costosa di quella tradizionale.

MEMEThIC LAB è una società di consulenza, ricerca e formazione sulla nuova antropologia dei consumi, specializzata nell’osservazione internazionale dei cambiamenti socio-culturali, dei trend di consumo e del lifestyle.

Fonte: Blink – www.blinkproject.it


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui