Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
RISPARMIO ENERGETICO

Puglia, ok al Protocollo Itaca per gli alberghi

di Rossella Calabrese

La prestazione della sostenibilità ambientale delle strutture ricettive si valuterà in classi da -1 a 5

Vedi Aggiornamento del 18/07/2017
Commenti 8240
18/04/2014 - Nella seduta di ieri 17 aprile, la Regione Puglia ha dato il via libera al Protocollo Itaca per “abitare sostenibile” relativo alle strutture ricettive.
 
Il Protocollo approvato prevede valutazioni sulla sostenibilità ambientale degli edifici da destinare a ricezione turistica con i seguenti parametri: qualità del sito, consumo di risorse, carichi ambientali, qualità ambientale indoor, qualità del servizio. Le classi di prestazione della sostenibilità ambientale degli edifici vanno da -1 a 5.

Sono incentivati, in particolare, il contenimento dell’uso delle risorse, con particolare riguardo a quelle idriche, il ricorso a tecnologie passive per la riduzione dei consumi energetici, l’uso di materiali biosostenibili e di provenienza locale, l’integrazione paesaggistica, l’accessibilità e la facilità d’uso degli edifici.

Il provvedimento - spiega la Regione - mira non solo a ridurre l’impatto ambientale delle 4.804 strutture ricettive censite in Puglia nel 2012, ma anche a qualificare l’ospitalità e a consentire alle imprese turistiche rilevanti risparmi economici. Si tratta di una certificazione “mediterranea”, - prosegue la nota - diversa da quelle importate da altri contesti centro-nordeuropei, che appaiono tuttora dominanti sul mercato sebbene scarsamente adatte agli orizzonti climatici regionali e contrastanti con la storia e il paesaggio locale.
 
“Tocca ora ai Comuni – spiega l’assessore alla Qualità del Territorio Angela Barbanente - recepire e attuare quanto stabilito dalla delibera regionale, graduando gli incentivi previsti in funzione della propria realtà locale, in misura conforme al livello 2 fissato quale soglia minima. In assenza della delibera di graduazione comunale, per ottenere il massimo incentivo previsto dalla legge regionale 13/2008, costituito da un bonus pari al 10% della volumetria, occorre raggiungere almeno il livello 3 del Sistema di Valutazione ITACA - Turismo".

Il nuovo Protocollo Itaca - Turismo si aggiunge al Protocollo ITACA 2011 - Residenziale, sistema di valutazione del livello di sostenibilità ambientale degli edifici ad uso abitativo, applicabile anche agli interventi di recupero del patrimonio edilizio residenziale esistente.



 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui