Carrello 0
AZIENDE

Triflex e la qualità in edilizia: la norma UNI 11345

Commenti 3072

Commenti 3072
23/05/2014 - Durante il corso di formazione tenuto recentemente da Triflex Italia in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Bolzano, un panel di specialisti del settore composto da produttori, progettisti, applicatori dei materiali e gestori degli edifici, ha fornito ai progettisti una panoramica sui punti critici dei lavori di impermeabilizzazione di coperture continue, sottolineando come la norma UNI 11345 rappresenti un supporto fondamentale per la realizzazione di lavori eccellenti.

Secondo recenti stime ASSIMP, Associazione delle Imprese Italiane di Impermeabilizzazione, in Italia solo il 2% dell’intero investimento in costruzioni è dedicato all’impermeabilizzazione, a fronte di oltre il 60% delle cause passate al giudicato per danni da ricondurre ai problemi di infiltrazione, principalmente dovuti a una scelta errata del sistema impermeabilizzante. Le conseguenze sono molto onerose per tutte le parti coinvolte: danni talvolta anche molto gravi alla struttura dell’edificio, sprechi dovuti a ulteriori interventi necessari per lo smantellamento e il rifacimento dell’impermeabilizzazione, costi di manutenzione elevati.

Il sistema impermeabilizzante deve essere invece selezionato e realizzato in base a tre criteri principali: funzionalità, durabilità, facilità di manutenzione. Ciò presuppone che avvenga una corretta progettazione del sistema impermeabilizzante, che tenga conto del tipo di intervento e del tipo di edificio con tutti i dettagli costruttivi più complessi, del suo uso e delle condizioni climatiche. I sistemi selezionati dovranno quindi essere adeguati all’intervento, di qualità e certificati secondo ETAG 005, oltre che correttamente posati e facilmente riparabili in caso di manutenzione.

La norma UNI 11345, tenendo conto di quanto sopra, ha individuato le figure chiave dei progetti di impermeabilizzazione (progettista, direttore dei lavori, impresa generale, impresa specializzata e supervisore) e fatto chiarezza nelle responsabilità di ciascuno. Obiettivo della norma è infatti favorire la scelta di sistemi adeguati e certificati e fornire istruzioni precise circa le attività di controllo in fase di progettazione, esecuzione, gestione e manutenzione di coperture continue realizzate con membrane flessibili per l’impermeabilizzazione. Oltre che interesse del committente, l’esecuzione di lavori di impermeabilizzazione corretti e duraturi, dovrebbe essere interesse di appaltatore, progettista, direttore dei lavori. Mentre infatti il produttore di sistemi risponde solo di eventuali difetti di fabbricazione del materiale fornito, sono questi attori a rispondere per ben dieci anni in prima persona per i lavori di impermeabilizzazione che non funzionano.

Una delle grandi novità della UNI 11345, però, sta proprio in questo: non contrappone né divide produttori e operatori del settore edile, bensì favorisce una maggiore collaborazione, valorizzando il ruolo di consulenza e supervisione del produttore nella fase di progettazione ed esecuzione dei lavori di impermeabilizzazione. Così progettista, direttore dei lavori, imprese, gestori e manutentori potranno avvalersi di conoscenze specifiche e risorse altamente specializzate, indispensabili per l’esecuzione di lavori eccellenti.

Triflex Italia, con i suoi sistemi impermeabilizzati innovativi Triflex ProTect e Triflex ProDetail, certificati secondo ETAG 005, fornisce supporto dalla progettazione fino alla esecuzione dei lavori, raccogliendo così grandi consensi in Italia, nonostante si tratti di un mercato che tradizionalmente, come chiariscono i dati ASSIMP, ha dato poco peso al ruolo strategico dell’impermeabilizzazione nel ciclo di vita di un edificio, impiegando materiali economici e inadeguati. Triflex, inoltre, per la posa si avvale esclusivamente di ditte specializzate, per garantire lavori eseguiti a regola d’arte. Fortunatamente per l’edilizia italiana le cose stanno cambiando e l’attenzione alla riduzione di consumi e sprechi si sta estendendo dal tema del risparmio energetico a quello di una edilizia più efficiente e duratura sotto tutti i punti di vista.  

 



Triflex Italia su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa