Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Governo del territorio, come innovarlo senza ridurre la complessità
URBANISTICA Governo del territorio, come innovarlo senza ridurre la complessità
PROGETTAZIONE

Scuole, architetti: ‘concorsi di architettura per scegliere i progetti’

Per Governo e Comuni le Linee guida del Cnappc per la riqualificazione degli edifici scolastici

Vedi Aggiornamento del 11/07/2014
22/05/2014 - “Non venga sprecata l’importante scelta strategica del Governo di mettere in sicurezza e di rigenerare le scuole italiane. Può e deve essere l’opportunità per sperimentare un modo diverso di affrontare la riqualificazione e la costruzione di edifici pubblici, facendoli diventare, avendo come obiettivo la sicurezza e la bellezza dell’habitat, l’esempio di come si possa intervenire nelle nostre città, migliorandole”.
 
Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.
 
“Il nostro appello al Governo, affinché l’iniziativa di rigenerazione delle scuole possa essere pienamente realizzata senza ripetere l’esperienza negativa di Expo, è che il concorso d’architettura diventi tout court lo strumento per scegliere i progetti, ed a questo proposito siamo pronti a fornire al Governo le nostre piattaforme digitali che rendono il concorso rapido ed economico; che i progetti sotto una certa soglia d’importo dei lavori siano riservati agli architetti under 35 e che, per scegliere i progettisti, si sperimentino selezioni sul merito e non sui fatturati o su il numero di dipendenti”.
 
“Da parte nostra mettiamo a disposizione del Governo e dei Comuni le “Linee guida sintetiche per la riqualificazione delle scuole esistenti e la progettazione dei nuovi plessi scolastici” che abbiamo elaborato a sostegno dell’azione dell’Esecutivo finalizzata a valorizzare l’ istruzione, unitamente alla sicurezza e al rispetto dell’ambiente”.
 
Le Linee guida elaborate dal Consiglio Nazionale degli Architetti affrontano, tra gli altri, in trenta punti, aspetti quali l’efficientamento energetico e dell’acqua; l’inquinamento; la qualità dell’aria; la sicurezza, l’impiego di nuove tecnologie; senza tralasciare, inoltre, quelli che riguardano la funzione sociale delle scuole al fine esse diventino luoghi di aggregazione per la comunità.
 
 
Fonte: Ufficio stampa Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione