Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Bonus 50% per i lastrici solari che diventano giardini pensili

di Paola Mammarella

La richiesta arriva con la delibera del comitato per lo sviluppo del verde pubblico

Vedi Aggiornamento del 18/09/2015
23/05/2014 – La trasformazione dei lastrici solari in giardini pensili va incentivata con la detrazione fiscale del 50%. Lo sostiene il Comitato per lo sviluppo del verde pubblico con la Delibera 1/2014.
 
A detta del Comitato, istituito dalla Legge 10/2013 per lo sviluppo degli spazi verdi urbani, le coperture a verde producono effetti notevoli in termini di risparmio energetico, sia su scala abitativa che, di riflesso, su scala urbana.
 
Il Comitato ricorda che tra gli interventi ammessi alla detrazione del 65% sulla riqualificazione energetica degli edifici ci sono i lavori che coinvolgono l’involucro edilizio, come la sostituzione di strutture opache e infissi, l’installazione di pannelli solari e la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.
 
Dal momento che non esiste un elenco tassativo, fa notare il Comitato, vanno incluse anche le coperture a verde. Come si evince dalla Circolare 29/E/2013 dell’Agenzia delle Entrate, infatti, l’incentivo dovrebbe spettare a qualunque intervento in grado di incidere sulla prestazione energetica dell’edificio.
 
Il Dpr 59/2009 sul rendimento energetico in edilizia, inoltre, definisce le coperture a verde come una misura innovativa e alternativa per sfruttare gli effetti positivi delle condizioni ambientali esterne in modo da limitare il fabbisogno energetico.
 
Allo stesso tempo, si legge nella delibera, il DM 26 giugno 2009, contenente le linee guida nazionali per la certificazione energetica degli edifici, tra le norme per la caratterizzazione dell’involucro edilizio fa riferimento alla UNI11235, che detta specifiche istruzioni per la progettazione e la manutenzione delle coperture a verde.
 
Dal momento che l’obiettivo della Legge 10/2013 è favorire la trasformazione dei lastrici solari in giardini pensili, che è un interventi di riqualificazione edilizia, il Comitato sostiene che i lavori vadano incentivati con la detrazione del 50%.
 
Il Comitato prevede infine di adottare una delibera sulla fruibilità della detrazione. Per ottenere l’incentivo, infatti, sarà necessario che una certificazione energetica attesti il miglioramento delle prestazioni ottenute con la copertura. Non spetterà invece nessun bonus per le coperture con un mero valore estetico.



 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati