Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Edilportale Tour, ieri a Milano con 700 tecnici

Commenti 7987

Illustrata VELUXlab, una delle prime Active House realizzate in Italia

Vedi Aggiornamento del 12/02/2015
Commenti 7987
09/05/2014 - Più di 700 tecnici ed esperti del settore hanno affollato ieri l’Aula Magna dell’Università degli Studi della Bicocca a Milano, per discutere di riqualificazione energetica con relatori di fama nazionale ed internazionale.
 
È stato Norbert Lantchner, Presidente Fondazione ClimAbita, ad aprire il pomeriggio. “Dobbiamo cambiare lo sguardo che ci permette di andare dietro le quinte e capire un nuovo modo di costruire e di abitare” - ha detto. “Qualcosa sta funzionando anche se non la vediamo. È l’energia che ha trasformato il mondo in poco tempo senza neanche farcene accorgere. Oggi siamo minacciati dalla scarsità di energia perché la società ha bisogno di essa. Di conseguenza l’Europa deve investire per avere forme energetiche alternative. E lo deve fare in questo momento se non vuole avere un declino e rischiare il collasso ed avere un futuro”.

Scarica gli atti del convegno
 
Guarda le foto dell'evento

Vai al video del convegno

È possibile oggi andare verso una corretta efficienza energetica dando ampio spazio alla salute degli utenti ed al comfort abitativo. Ce lo ha spiegato, con un approccio internazionale, Kurt Emil Eriksen, General Secretary Active House Alliance. È il momento di agire con un metodo di progettazione e riqualificazione olistico capace di rendere l’edificio sostenibile. In quest’ottica l’Active House rappresenta la strada per poter finalmente realizzare edifici che consentano una vita sana e confortevole a chi li abita senza impattare in modo negativo sul clima.
 
Marco Imperadori del Politecnico di Milano ha approfondito il discorso sulle potenzialità di una casa attiva portando in campo uno dei pochi esempi presenti sul territorio italiano - il VELUXlab - e quello che sarà il futuro con la prossima realizzazione della prima Active House abitata in Lombardia (Bergamo).
 
Ma come può un progettista professionista generare la giusta sinergia tra comfort, ambiente ed efficienza energetica? Erika Galdi di Velux ce lo ha spiegato con Model Home 2020, un progetto iniziato nel 2009 e confluito nell’Active Housing. Grazie al nuovo radar Active House, è possibile capire in che proporzione debbano convivere i tre principi - Comfort, Ambiente e Energia - per garantire la giusta sinergia e realizzare edifici efficienti e sostenibili. Ma è anche un modo, per il progettista, di conoscere quali sono le necessità del proprio cliente ed in che misura muoversi per la realizzazione o riqualificazione di un edificio.
 
Ma comfort vuol dire anche salute all’interno degli edifici. E salute vuol dire qualità dell’aria. Leopoldo Busa, Esperto della Qualità  dell’aria indoor ha fornito alla platea un’illuminante descrizione di quali sono i materiali e le sostanze che possono inquinare la qualità dell’aria all’interno dell’edificio.
 
A fornire, infine, alla platea un dettaglio sulla riqualificazione, in chiave attiva, degli edifici è stata Anna Luzzi di Rockwool che ha portato in campo una riqualificazione integrale di un edificio unifamiliare.
 
Giorgio Nobile (Schüco) e Gianluca Rigamonti (Knauf) hanno descritto quanto l’involucro trasparente e le soluzioni con sistemi a secco siano la strada giusta per garantire comfort ed efficienza energetica sia per edifici di nuova costruzione che per interventi di ristrutturazione.
 
Che Milano sia pronta ad agire lo ha dimostrato  il dibattito che ha animato l’ultima parte del pomeriggio e che ha visto coinvolta una platea estremamente partecipe, tanto da protrarre l’evento fino alle 19.30. C’è la voglia di collaborare per garantire un futuro sostenibile alle nuove generazioni.


I partecipanti al Convegno hanno ricevuto gratuitamente il Vademecum “Progettare e costruire il comfort abitativo: dall’efficienza energetica all’Active House”. Scaricalo in PDF
 
La partecipazione dà diritto ai crediti formativi.
 
I prossimi appuntamenti:
ROMA - 15 maggio 2014
TORINO - 20 maggio 2014
GENOVA - 21 maggio 2014
BERGAMO - 28 maggio 2014
BOLOGNA - 29 maggio 2014
PADOVA - 5 giugno 2014
UDINE - 6 giugno 2014

ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA!

Durante i convegni, i partecipanti potranno interagire con le aziende espositrici - attraverso la formula di Business Matching chiamata Archidating - per ricevere una consulenza personalizzata. Prenota l’appuntamento!

Segui l’Edilportale Tour 2014 anche su Facebook, Twitter e Google+ con l’hashtag #edilportaletour
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Leggi i risultati