Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Torino, 600 tecnici per Edilportale Tour

Commenti 7342

Illustrato OMNIA, edificio sperimentale modulare, progettato dal Politecnico di Torino

Vedi Aggiornamento del 12/02/2015
Commenti 7342
21/05/2014 - È stata l’Aula Magna Giovanni Agnelli del Politecnico di Torino ad ospitare 600 tecnici ed esperti del settore alla ricerca di nuovi strumenti e nuove strade da intraprendere per costruire un futuro sostenibile.
 
A dare il via alla tredicesima tappa di Edilportale Tour, il road show su efficienza energetica, luce e ventilazione naturale, acustica e Active House organizzato da Edilportale in collaborazione con Velux, è stato Norbert Lantschner, Presidente della Fondazione ClimAbita, che ha tracciato un quadro geopolitico sull’energia e il clima.
 
“Dobbiamo mettere la nostra intelligenza a servizio della vita - ha detto Lantschner. L’energia è la partita del nostro futuro e non è detto che riusciremo a farcela. Solo nel 2012 il consumo di energia non rinnovabile è stato di 513EJ, pari a 475 uomini, o meglio, schiavi energetici. L’Europa non può rimanere ferma di fronte ad uno scenario mondiale tragicamente al collasso. È per questa ragione che negli ultimi anni sta investendo in tecnologie.
 
L’obiettivo, infatti, è quello di azzerare i consumi soprattutto in edilizia, uno dei settori in cui l’Europa stessa è forte. Non abbiamo altre possibilità se vogliamo garantire un futuro alla nostra terra. Se si rimane fermi nel 2030 si arriverà ad avere una dipendenza energetica pari al 90%. Bisogna uscire dalla dipendenza dall’energia fossile (prima fra tutti il petrolio) ed entrare nell’era del rinnovabile” - ha concluso Lantschner.

Scarica gli atti del convegno

Guarda le foto del convegno

Vai al video dell'evento
 
È il momento di agire. Un futuro sostenibile è possibile e ce lo dimostra Emmanuel Valentin, membro del consiglio direttivo dell’Active House Alliance, associazione no profit di fama internazionale che intende promuovere un nuovo approccio olistico volto al miglioramento della qualità degli edifici, in un’ottica basata su tre pilastri fondamentali: energia, comfort e ambiente. Combinando sinergicamente questi tre elementi, è possibile creare o riqualificare edifici efficienti.
 
Ma a che punto siamo in Italia in materia di Active House? Ce lo illustra Marco Imperadori del Politecnico di Milano con VELUXlab, prima Active House registrata o, ancora, con la prima Active House abitata in Italia che verrà realizzata a Bergamo, e primo caso di Building Information Technology.
 
Ma per garantire il massimo dell’efficienza di un edificio non basta esclusivamente progettare. C’è bisogno di curare la progettazione, capire le esigenze del cliente-committente e seguire il progetto anche dopo la sua realizzazione. Solo così è possibile portare l’edificio progettato al massimo delle sue prestazioni. Questo il messaggio che Erika Galdi (Velux) ha trasmesso nel descrivere ModelHome 2020.
 
A portare in campo nuove idee, nuove tecnologie e nuovi materiali per progettare e costruire all'insegna della sostenibilità è Peter Farbood (Knauf) e Massimo Bottacchi (Schüco). Un caso studio interessante è stato fornito da Alessandro Sibille di Rockwool con il progetto Botticelli realizzato in Sicilia ed esempio di come un adeguato isolamento migliori la qualità della vita ed il comfort degli edifici.
 
A chiudere con un focus interessante per il territorio è Carlo Luigi Ostorero, professore del Politecnico di Torino. Un bilancio energetico attivo delle città è possibile, basta intervenire sugli edifici. Un esempio è OMNIA, edificio sperimentale abitato gratis da 2 studenti, progettato dal Politecnico di Torino. Modulabile secondo le esigenze del committente, con superficie tra i 28 e i 44 metri quadri, OMNIA è una soluzione possibile per dare una risposta ai problemi di oggi, tra cui l’impossibilità per le giovani coppie di comprare un appartamento.
 
Grande partecipazione ieri dunque a Torino, segno che l’intelligenza di questa città vuole realmente ed effettivamente intraprendere la via della sostenibilità.


I partecipanti al Convegno hanno ricevuto gratuitamente il Vademecum “Progettare e costruire il comfort abitativo: dall’efficienza energetica all’Active House”. Scaricalo in PDF
 
La partecipazione dà diritto ai crediti formativi.
 
I prossimi appuntamenti:
GENOVA - 21 maggio 2014
BERGAMO - 28 maggio 2014
BOLOGNA - 29 maggio 2014
PADOVA - 5 giugno 2014
UDINE - 6 giugno 2014

ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA!

Durante i convegni, i partecipanti potranno interagire con le aziende espositrici - attraverso la formula di Business Matching chiamata Archidating - per ricevere una consulenza personalizzata. Prenota l’appuntamento!

Segui l’Edilportale Tour 2014 anche su Facebook, Twitter e Google+ con l’hashtag #edilportaletour
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa