Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Condominio, come si calcolano i limiti di spesa del Superbonus 110%
NORMATIVA Condominio, come si calcolano i limiti di spesa del Superbonus 110%
AZIENDE

VMZINC lancia la nuova finitura Azengar®

Superfici in zinco titanio dall'aspetto grezzo e materico

Commenti 3658
30/06/2014 - Il nome AZENGAR® deriva dalla parola persiana “zangar” che significa “zinco”. Un nome evocativo, simbolo di un ritorno alle origini dello zinco e alla sua autenticità, che incarna le caratteristiche fondamentali di questa nuova gamma di zinco laminato grezzo proposta da VMZINC dalla texture leggermente ruvida che cattura la luce e declina sottili sfumature di grigio chiaro secondo l’intensità dei raggi del sole.

Una nuova finitura espressiva e originale, diversa dall’aspetto tradizionale dei prepatinati, che “trascende” l’immagine dello zinco e ne rinnova l’aspetto estetico. Nato da un processo industriale inedito, AZENGAR® è lo zinco più chiaro e opaco presente sul mercato. Si distingue per la sua superficie eterogenea ricca di asperità, che gioca con la luce e conferisce ai progetti un aspetto originale e unico, vivo ed espressivo.

Test di “esposizione”, condotti da un anno su AZENGAR®, confermano infatti che l’evoluzione della sua tonalità avverrà in modo lento e che il materiale conserverà la sua eterogeneità originale. Sul lungo periodo, il suo colore si avvicinerà a quello della patina naturale dello zinco.

AZENGAR® è il risultato di un’indagine di mercato condotta a livello internazionale su quattrocento architetti, dalla quale è emerso il desiderio dei progettisti di avere texture vive e grezze, rese ancora più interessanti ed espressive dal passare del tempo. Materiale ecocompatibile già dal processo di industrializzazione, AZENGAR® è conforme alla normativa EN 988.

UMICORE BUILDING PRODUCTS ITALIA su Archiproducts.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Leggi i risultati