Carrello 0
Wood: children friendly material
CASE & INTERNI

Wood: children friendly material

I luoghi dell'educazione immersi nella natura

16/06/2014 - L'architettura degli spazi dell'infanzia mostra una laconica matericità riconducibile all'essenzialità e al naturale legame con la terra. Il legno si trasforma e da bosco diventa rifugio, abbandona la ruvidezza della corteccia per lasciar accarezzare le sue striature. 

Per la progettazione di una scuola materna in un piccolo paesino di montagna, lo studio austriaco Bernardo Bader Architects ha lasciato che fosse il paesaggio stesso a dichiarare la natura materica dell'edificio, facendo dell'utilizzo del legno un motivo di coerenza e soprattutto di sostenibilità: il rispetto di severi criteri ecologici, la particolare attenzione prestata alle finiture lasciate per quanto possibile al naturale, l'utilizzo di legname fornito direttamente dal committente, fanno della Kindergarten Susi-Weigel un progetto che prende armoniosamente parte all'ambiente dichiarando rispetto innato alla sua materia predominante, il legno.  

Un puro e semplice parallelepipedo adagiato su un manto d'erba verde, l'edificio a due piani ha porte di vetro e grandi finestre che regalano un'ampia e stimolante vista del paesaggio circostante, mentre tutti i mobili e gli arredi si son fatti più piccoli per essere assolutamente a misura “d'uomo”. Enormi cuscini tondi dalle tonalità del giallo senape e blu fiordaliso aggiungono un pizzico di colore alle tenui tonalità degli interni. La struttura in cemento grezzo è rimasta esposta solo in alcune parti, lasciando al legno di acacia il predominio sulle superfici. 

Un accogliente rifugio nel bosco disegnato per regalare ai bambini un luogo per giocare nella natura con qualsiasi condizione metereologica. Il tema del legno come materiale per costruire spazi children-friendly si rivela emblematico amche nel progetto del Waldsetzkasten (“la vetrina della foresta”) dello studio Bernd Riegger Architektur.  
Un parco giochi nel bosco, una casetta di legno con il caratteristico tetto a spioventi, dove le travi di abete si uniscono a formare un sistema aperto fatto di scaffalature esterne dove conservare ed esporre i vari cimeli boschivi raccolti durante le attività ludiche.  All'interno lo spazio è caldo e confortevole, adatto ad offrire riparo pur mantenendo uno stretto contatto visivo con il magico ambiente circostante tramite un'ampia finestra orizzontale.

Fonte: Blink – blinkproject.it

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui