Carrello 0
ANTINCENDIO

Aeroporti, interporti e asili nido, in Gazzetta le regole antincendio

di Rossella Calabrese

Le norme si applicano alle strutture nuove o sottoposte ad interventi di ristrutturazione

Vedi Aggiornamento del 07/10/2016
30/07/2014 - Sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale tre regole tecniche di prevenzione incendi, messe a punto dal Ministero dell’Interno.
 
La prima (DM 17 luglio 2014) riguarda la progettazione, la costruzione e l’esercizio delle attività di aerostazioni con superficie coperta accessibile al pubblico superiore a 5.000 mq.
 
La seconda (DM 18 luglio 2014) è relativa alla progettazione, costruzione ed esercizio degli interporti, con superficie superiore a 20.000 mq, e alle relative attività affidatarie.

La terza (DM 16 luglio 2014) riguarda la progettazione, costruzione ed esercizio degli asili nido destinati ad accogliere più di 30 presone.
 
Le norme sono finalizzate a raggiungere i primari obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni contro i rischi di incendio, in particolare minimizzando le cause di incendio, garantendo la stabilità delle strutture portanti, limitando la produzione e la propagazione di un incendio all’interno dei locali e degli edifici e all’esterno di essi, garantendo che gli occupanti possano lasciare indenni i locali e che le squadre di soccorso operino in condizioni di sicurezza.
 
Le disposizioni si applicano alle aerostazioni, agli interporti e agli asili nido di nuova realizzazione e a quelli esistenti alla data di entrata in vigore del relativo decreto, nel caso di interventi di ristrutturazione, anche parziale, o di ampliamento, successivi alla suddetta data, limitatamente alle parti interessate dall’intervento.
 
 

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati