Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, confermati i tempi più lunghi per condomìni, edifici plurifamiliari e case popolari
AZIENDE

Il sistema Pieri® Chromofibre VBA di Levocell per i percorsi ciclopedonali di Moniga del Garda

Commenti 5722
25/07/2014 - L’Autorità di bacino laghi Garda e Idro già da tempo ha avviato una serie di interventi di riqualificazione e delle spiagge del Garda, con l’obiettivo di valorizzare le potenzialità espresse dal territorio. Tra gli interventi promossi, nel 2013  è stato realizzato un percorso ciclopedonale, situato a ridosso della spiaggia di Moniga del Garda, per una superficie complessiva di circa 1.500 mq. Il progetto, redatto dall’ Autorità di bacino laghi Garda e Idro, ha previsto l’utilizzo del sistema Pieri® Chromofibre VBA di Levocell (brand di Ruredil s.p.a.).

Pieri® Chromofibre VBA è un sistema per la realizzazione in opera di pavimentazioni architettoniche in calcestruzzo “effetto lavato” o “ghiaia a vista”. Una pavimentazione architettonica realizzata con il sistema Pieri® Chromofibre VBA garantisce un aspetto totalmente naturale: l’85-90% di ciò che si vede, infatti, è l’aggregato grosso e solo il rimanente 10-15% è dato dalla matrice cementizia. Oltre al pregevole effetto architettonico, la pavimentazione garantisce ottime prestazioni meccaniche, migliore durabilità, ridotto rischio di fessurazione, maggior resistenza ai cicli di gelo/disgelo, all’abrasione e agli urti.
 
Con l’intento di armonizzare la pavimentazione con il contesto esistente delle spiagge del lago di Garda, la progettazione ha scelto di utilizzare un aggregato tondo di fiume. Il mix del calcestruzzo utilizzato ha previsto l’impiego di un inerte tondo di fiume lavato (pezzatura 8/12 mm), un aggregato fine (sabbie) di 0-1 mm, abbinati al Pieri® Chromofibre 1B 00, che non modifica la colorazione della matrice cementizia.
 
Dopo la realizzazione del sottofondo in calcestruzzo, opportunamente calcolato in funzione della destinazione finale dell’opera, si è proceduto al confezionamento del calcestruzzo corticale progettato con le caratteristiche di mix-design, di cui sopra, appositamente studiato per la realizzazione di pavimentazioni ghiaia a vista. Il dosaggio dell’additivo in polvere Pieri® Chromofibre 1B 00 neutro, contenuto in confezione faspak da 12,5 kg, completamente idrosolubile, è stato di  25 kg/m3.
 
Man mano che si è proceduto con la stesura, staggiatura e la lisciatura a mano dell’impasto, evitando ogni tipo di vibrazione o di sollecitazione che avrebbe potuto indurre l’affondamento degli aggregati, è stato applicato a spruzzo, con adeguata pompa a bassa pressione, uno strato uniforme di disattivante di superficie a base di oli vegetali Pieri® VBA BIO 2 in ragione di circa 3/4 mq/l. Il prodotto, oltre ad agire da protettivo anti-evaporante, rallenta la presa superficiale del calcestruzzo della pavimentazione e, pertanto, è stato applicato prima dell’inizio della stessa, immediatamente dopo le operazioni di getto e staggiatura.
 
Il lavaggio della superficie con abbondante acqua fredda a pressione, per portare a vista gli aggregati, è stato eseguito dopo circa 24 ore in funzione delle condizioni climatiche presenti nei giorni della lavorazione.
 
Il risultato finale dell’intervento è una pavimentazione altamente durevole che, grazie alla colorazione base data dagli aggregati, si integra nell’ambiente con discrezione e armonia.

Levocell by Ruredil su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui