Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sblocca Cantieri, ecco il secondo elenco di 44 opere prioritarie da 13 miliardi
LAVORI PUBBLICI Sblocca Cantieri, ecco il secondo elenco di 44 opere prioritarie da 13 miliardi
AZIENDE

Le cerniere a scomparsa TECTUS di SIMONSWERK: eleganti, invisibili, resistenti

Commenti 3596
15/09/2014 - Cerniere e sistemi di cerniere. Questo è il core business della società tedesca SIMONSWERK GmbH e lo fa con grande passione e un continuo spirito di innovazione. Lo fa dal 1889 sicché quest’anno festeggia il 125esimo anno di attività. Un anniversario celebrato al recente Salone del Fensterbau di Norimberga con il lancio di nuovi modelli assolutamente d’avanguardia e unici sul mercato come il programma TECTUS Energy, il sistema di cerniere a scomparsa che ingloba un invisibile cavo a 16 fili per il passaggio di corrente elettrica.

E’ questa una variante di punta del programma consolidato da tempo di cerniere invisibili TECTUS che rende possibile l’integrazione ottimale di porte senza battuta all’interno di ambienti dalle linee e dalle superfici pure. Capaci di grandi portanze essendo in grado di reggere elementi porta fino a 300 kg di peso, e di permettere aperture fino a 180°, sono applicabili su telai in legno, acciaio e alluminio. Regolabili nelle tre dimensioni e non richiedenti manutenzione, le cerniere TECTUS sono utilizzate su porte residenziali di pregio e porte funzionali pesanti.

Attenzione al design e al mondo dell’architettura ma anche alle esigenze degli applicatori e degli utenti finali come mostra l’adozione, in quasi tutto il programma SIMONSWERK, della tecnologia a cuscinetto radente esente da manutenzione che garantisce una lunga durata di esercizio e un’elevata funzionalità delle cerniere.

Il programma TECTUS come pure i programmi di cerniere VARIANT e BAKA saranno presentati da SIMONSWERK in occasione della prima edizione italiana di [email protected], il 19 e 20 Novembre 2014. Stand 77, a Fiera Milano Congressi.
 

SIMONSWERK GmbH su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui