Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, la Liguria dice basta al criterio del massimo ribasso

di Paola Mammarella

Modifiche al regolamento per gli appalti, sarà preferita l'offerta economicamente più vantaggiosa

Vedi Aggiornamento del 28/08/2015
01/10/2014 – In Liguria l’offerta economicamente più vantaggiosa prende il posto del massimo ribasso. Lo ha annunciato l’assessore regionale alle finanze, Pippo Rossetti.
 
Nei giorni scorsi, la Commissione programmazione e bilancio del Consiglio Regionale ha deciso che, nelle gare gestite dalla Stazione unica appaltante della Regione Liguria, non sarà più privilegiato il criterio del massimo ribasso, ma l'offerta più vantaggiosa in rapporto alla qualità e ai costi. Tutto rispettando sempre il principio del contenimento della spesa pubblica.
 
La decisione dovrà essere convalidata nei prossimi giorni dalla Giunta Regionale, che sarà chiamata a modificare il regolamento per gli appalti pubblici. L’assessore Rossetti ha spiegato che, d’ora in avanti, la Regione sarà sempre più attiva nel favorire lo sviluppo e il miglioramento economico dell'intero sistema produttivo.
 
Rossetti ha inoltre ricordato che la Stazione unica appaltante è nata nel 2012 per garantire un monitoraggio completo di tutte le gare d'appalto in modo da tutelare la sicurezza, la trasparenza e la legalità dei contratti pubblici.


 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Paolo Amato

Finalmente! Io ho smesso di credere a babbo natale a sette anni. Immaginare che ribassi del 30 - 40 - 50 - ... 53,9999% avessero senso era inaccettabile. Contenerela spesa pubblica vuol dire spendere bene il denaro la prima voltà. Paolo Amato


x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati