Add Impression
Network
Pubblica i tuoi prodotti
Nessun contributo di costruzione per i parcheggi obbligatori

Nessun contributo di costruzione per i parcheggi obbligatori

Tar Calabria: se realizzati per scelta del costruttore, necessari invece concessione e pagamento degli oneri

Vedi Aggiornamento del 09/06/2015
di Paola Mammarella
Vedi Aggiornamento del 09/06/2015
20/10/2014 - Le aree gravate dal vincolo di destinazione a parcheggio non possono essere assoggettate al contributo commisurato al costo di costruzione. Lo ha affermato il Tar Calabria con la sentenza 1399/2014.
 
Nel caso esaminato, una società di costruzione aveva contestato la determinazione del Comune con cui era stata disposta la liquidazione degli oneri accessori relativi all’intervento edilizio da realizzare, in cui erano stati computati anche i volumi destinati a parcheggi obbligatori.
 
Il Tar ha chiarito che i volumi destinati a parcheggi obbligatori sono legati all’immobile principale da un nesso di inscindibilità. Il rapporto tra la superficie delle aree da destinare obbligatoriamente a parcheggio e la volumetria del fabbricato viene verificato dal Comune nel momento del rilascio del titolo abilitativo.
 
Allo stesso tempo, ha aggiunto il Tar, la rimozione del vincolo pertinenziale può avvenire solo con una concessione in variante, che trasferisce il vincolo su un’altra zona.
 
Il Tar ha poi sottolineato la differenza con i parcheggi realizzati per scelta del costruttore, per i quali va richiesta una concessione e devono essere pagati i relativi oneri.

Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+

 
Add Impression Add Impression
Imposta la nazione di spedizione

La scelta della nazione consente la corretta visualizzazione dei prezzi e dei costi di spedizione