Carrello 0
PROFESSIONE

Gli architetti chiedono all’Antitrust di riaprire il ‘caso Groupon’

di Rossella Calabrese
Commenti 20882

Il Consiglio Nazionale degli Architetti ‘contro la svendita delle certificazioni energetiche degli edifici e a tutela dei consumatori’

Vedi Aggiornamento del 07/06/2017
Commenti 20882
28/10/2014 - Il Consiglio Nazionale Architetti torna a chiedere all’Antitrust di aprire un procedimento contro Groupon.
 
“Nonostante l’esito positivo per il Consiglio Nazionale dei due precedenti esposti presentati all’Antitrust per salvaguardare l’attività dei liberi professionisti iscritti al proprio Albo - scrive il Cnappc - non si ferma la battaglia degli architetti italiani contro la svendita delle prestazioni professionali e a tutela dei consumatori”.
 
Al centro della questione vi sono le offerte di certificazioni energetiche degli edifici, vendute attraverso il sito di couponing e contestate dal Cnappc perché pubblicate da Groupon senza adeguate garanzie per i consumatori, relativamente ai requisiti dei professionisti che le propongono.
 
Secondo il Cnappc, gli ‘impegni’ presi da Groupon contengono “informazioni incomplete e fuorvianti per i consumatori, tra le quali quelle relative alla pubblicazione di un listino prezzi/catalogo”.
 
“Dopo l’abrogazione delle tariffe professionali - sottolinea il Consiglio Nazionale - per le prestazioni professionali non possono essere indicati i prezzi offerti, neanche in base al Decreto Parametri (DM 140/2012), che è relativo ai soli compensi in ambito giudiziale”.
 
“Oltre a ciò - prosegue il Cnappc - l’individuazione, da parte del sito Internet di Groupon, di prezzi di riferimento, anche se non obbligatori, può determinare effetti negativi per la concorrenza alla stessa stregua dei prezzi obbligatori”.
 
Secondo il Cnappc, “l’equivoca formulazione di messaggi relativi, ad esempio, all’Attestato di Prestazione Energetica (APE), può indurre il consumatore a ritenere che prestazioni professionali complesse possano essere svolte con costi sensibilmente ed oggettivamente inferiori a quelli di loro produzione”.
 
“Ed ancora, nelle offerte di Groupon relative alla certificazione energetica - aggiungono gli Architetti - va obbligatoriamente inserito il riferimento al fatto che il professionista sia stato o meno sanzionato (ai sensi dell’art. 15 comma 3 Dlgs 192/2005) qualora abbia rilasciato una relazione tecnica o un attestato di prestazione energetica degli edifici senza il rispetto ed i criteri fissati dalla legge”.
 
“In mancanza di questa obbligatorietà - sottolinea il Cnappc - viene veicolato un messaggio che induce a individuare degli importi per le prestazioni relative all’APE, senza tuttavia prevedere che vengano rese note le violazioni relative a tali attività professionali, che possono derivare proprio da prezzi estremamente contenuti”.
 
“Un messaggio ingannevole - conclude il Cnappc - che può indurre il consumatore a scegliere tout court l’offerta di Groupon, senza procedere ad una accurata selezione preventiva delle alternative disponibili sul mercato”.
 
 

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Giorgio

CERTO LA COSA PIU' COMICA E' CHE GLI ARCHITETTI FANNO I CERTIFICATI ENERGETICI!!! MA QUANDO LI HANNO IMPARATO A FARE!!! HAHAHAHAHAHAHA

thumb profile
Alberto

Proprio ieri una persona mi ha chiamato per sapere se potevo fargli meglio di un'offerta vista su Groupon che era di € 39. Gli ho chiesto se lui farebbe un lavoro per € 39...mi ha risposto di no...allora io gli ho detto che siamo in due.

thumb profile
Ing. Luigi P.

Io personalmente non chiedo meno di 4/5 volte tanto quello che è proposto su groupon proprio per l'elenco di cosa da fare che viene recitato da qualcuno qui ... Ma io sottolineo sempre al mio cliente ... io te lo faccio davvero l'APE, lo trasmetto digitalmente (quindi posta certificata e firma digitale da possedere ... che pure ha un costo) alla Regione, ti rilascio il codice digitale da riportare nei contratti di fitto/vendita ... Se lo vuoi fatto ma vale tanto, altrimenti non ti scomodare, te lo do io il numero di qualche mio collega che te lo fa per 50/100 euro ... "almeno faccio il piacere ad un amico" hahahaha

thumb profile
gianni

.... spero che il "buon" Bersani legga e comprenda le conseguenze della sue genialità! Gli ordini professionali dormono sonni tranquilli ed il livello professionale cade giù in picchiata ! Grazie Italia !

thumb profile
marco

purtroppo la liberalizzazione delle tariffe ha portato a ciò e non credo che l'antitrust dia ragione ai professionisti. la lotta la dovremmo fare noi internamente perchè giustamente se si propongono sconti così elevati e pertanto lavorando in perdita è da se che i clienti ben informati su questa modalità scelgano i professionisti in base a chi fa più sconto pertanto rivogensosi sempre a grupon per qualsiasi attività professionale richiesta. è come per i ristoranti che credono di prendersi il cliente mettondo 10 euro al posto di 100. il cliente va a quel ristorante perchè costa 10 euro e anche se il mangiare sarà buonissimo non tornerà più in quel ristorante a pagarne 100, sceglierà ancora uno da 10... e così va la professione non è che abbassando i prezzi poi ci teniamo il cliente adottando i prezzi consoni... per me ci roviniamo con le nostre mani......


x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa