Carrello 0
AMBIENTE

Umbria, la cartografia tecnica è in Open Data

Commenti 6795

Strumento gratuito fondamentale per la conoscenza e la pianificazione del territorio

Vedi Aggiornamento del 29/11/2018
Commenti 6795
27/11/2014 - “La Giunta regionale dell’Umbria ha deciso di rendere disponibile a professionisti, imprese, Enti locali, a tutti i cittadini la cartografia tecnica regionale, strumento fondamentale per conoscere il territorio e le sue trasformazioni, per pianificare e progettare”.
 
Lo ha annunciato ieri l’assessore regionale all’Ambiente, Silvano Rometti, presentando l’innovativo servizio accessibile, attualmente senza alcun costo, attraverso il portale istituzionale Umbriageo.
 
“Rendiamo accessibile la cartografia molto accurata realizzata in questi anni dalla Regione Umbria, un bene pubblico che appartiene alla collettività - ha detto Rometti - pubblicando i dati nel formato aperto e rendendoli fruibili a tutti, in modo facile e gratuito, in coerenza con le linee guida europee sul riuso dei dati, che evidenziano l’importanza di ‘aprire’ i dati che si considerano chiave per la trasparenza e il riuso sociale e commerciale”. 
 
“La Regione Umbria, con la sola condizione della citazione della fonte - ha spiegato la dirigente del Servizio regionale Paesaggio Territorio Geografia Ambra Ciarapica - permette di accedere alla cartografia di base, l’‘ossatura’ portante del nostro territorio, che ne copre gli 8456 chilometri quadrati dell’intera superficie, con ben 2030 dataset, realizzata a varie scale dalla fine degli anni ’70 ad oggi, con costanti aggiornamenti, attuando procedure aerofotogrammetriche che restituiscono il territorio nei suoi aspetti fisici e morfologici. Finora la Carta Tecnica era  consultabile gratuitamente attraverso il portale UmbriaGeo, mentre la disponibilità dei dati era a titolo oneroso in considerazione degli ingenti costi sostenuti per la sua realizzazione”.
 
“La Regione - ha detto ancora Ciarapica - non si limita semplicemente a permettere lo scarico dei dati dal proprio portale UmbriaGeo, ma ha sviluppato un nuovo servizio, con una specifica applicazione web: un visualizzatore che permette di condividere un’informazione geografica completa, aggiornata e accessibile sui luoghi, sulle attività, sui processi di trasformazione passati e in atto scegliendo fra gli oltre duemila pacchetti di dati”.
 
Lo strumento che è stato messo a punto dal Sistema Informativo Ambiente e Territorio (Siat), permette di ‘navigare’ il territorio attraverso diverse tipologie di mappe accedendovi attraverso il portale Umbriageo. ‘CTR on web’ - è stato spiegato - è un applicativo web GIS che permette anche al semplice cittadino  che voglia comprendere come si è trasformato il proprio territorio di comparare cartografie e immagini nella loro sequenza storica.
 
Il servizio offerto, inoltre, permette varie funzioni: stampare  le mappa visualizzata con scelta di scala  e in diversi  formati, ricercare coordinate geografiche, confrontare le immagini delle ortofoto digitali disponibili, ma soprattutto permette il download dei dati cartografici di proprietà della Regione Umbria, in formato raster e vettoriale (con licenza d’uso Creative Commons Attribuzione CC-BY 3.0  e il solo obbligo di citazione della fonte).
 
L’invito rivolto dal Servizio regionale è di utilizzare lo sportello cartografico digitale on line, collegandosi all’indirizzo www.umbriageo.regione.umbria.it, evitando spostamenti e code allo sportello in sede; si garantirà una assistenza tecnica a coloro che ne avranno necessità nel consultare ed utilizzare l’ingente patrimonio cartografico messo a disposizione con questa innovativa iniziativa.
 
Fonte: Regione Umbria
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Leggi i risultati