Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus facciate, pubblicata la Guida aggiornata
NORMATIVA Bonus facciate, pubblicata la Guida aggiornata
AZIENDE

L’igiene dell’acqua sanitaria: regole, norme e soluzioni raccolte da Viega

Commenti 1841
19/11/2014 - Ancora una volta la Legionella si sta rivelando una grande minaccia per la salute delle persone. Si sono registrati, lo scorso mese, sei casi di infezioni da legionellosi e perfino un decesso. Accade in Provincia di Milano, nel centro dell’eccellenza dell’edilizia in Italia, città che si sta preparando con grande impegno all’evento internazionale EXPO 2015. Questo caso dimostra ancora una volta quale importanza sia da attribuire alla tutela dell’igiene dell’acqua sanitaria. In quest’ottica, Viega è da sempre e costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti e soluzioni innovativi e nella documentazione e formazione sul mondo della progettazione, installazione, manutenzione e gestione degli impianti.

Il mondo dell’acqua sanitaria in un click: dal prodotto agli aspetti di regolamento, progettazione e installazione

Rischi ridotti grazie al dimensionamento razionale dell’impianto.
Per tutelare la qualità dell’acqua sanitaria fredda è importante mantenere una temperatura inferiore ai 25°C, mentre per quella calda è raccomandabile evitare temperature di esercizio inferiori a 53°C, quest’ultimo obiettivo raggiungibile con un impianto dotato di ricircolo ed adeguatamente bilanciato nel caso di impianti complessi. Per quanto riguarda le linee di acqua sanitaria fredda è necessario effettuare un ricambio di acqua nelle tubazioni almeno ogni sette giorni, in modo da minimizzare i tempi di stagnazione, garantendo una buona qualità dell’acqua sanitaria e limitando la proliferazione batterica.

Per ottimizzare il risultato ottenuto con il ricambio dell’acqua, gli impianti devono essere progettati con un dimensionamento il più razionale possibile, in modo da ridurre il contenuto volumetrico di acqua nelle tubazioni. Un risultato ottimale in questo senso si ottiene con tubazioni e raccorderie dalle geometrie ottimizzate per favorire il flusso dell’acqua, quali Sanpress Inox e il sistema con tubi PE-Xc multistrato Raxofix, che in molti esperti del settore considerano il migliore fra i prodotti della categoria.

La documentazione: brochure dedicata
Con la brochure “Viega è la soluzione intelligente per l’acqua sanitaria”, Viega offre una raccolta di informazioni fondamentali sul tema dell’acqua sanitaria, sintetizza tutte le misure per tutelarne la qualità e presenta le proprie soluzioni per impianti sicuri e all’avanguardia. L’opuscolo offre una scorrevole presentazione delle problematiche di questo tema, analizza i rischi per la salute provenienti da impianti progettati, installati o gestiti in maniera non corretta e propone misure e soluzioni per tutelare la qualità dell’acqua sanitaria sia fredda che calda. Queste ultime riguardano specificamente i sistemi Viega che sono presentati in maniera sintetica, nonché il know-how di base per ogni installatore: il corretto dimensionamento dell’impianto, gli schemi di installazione più adatti ad ogni circostanza e il corretto procedere in fase di messa in opera.

La formazione: seminari e articoli di approfondimento
Per garantire una buona qualità dell’acqua sanitaria negli edifici, progettisti e installatori devono avere sia un know-how tecnico, sia conoscere le basi dell’igiene in sé. Viega ha come obiettivo quello di trattare entrambi i temi e di farli convergere, per consentire a tutti i suoi interlocutori di applicarli nella loro vita professionale. In quest’ottica, Viega organizza seminari e pubblica costantemente articoli di approfondimento sul suo sito www.viega.it/acquasanitaria e nel suo customer magazine gratuito “Viega Journal”. L’azienda offre, in questo modo, panoramiche su temi fondamentali, come ad esempio sugli schemi di installazione in serie o ad anello e il loro beneficio per la qualità dell’acqua sanitaria.

Schemi di installazione in serie e ad anello
Anche nei bagni più tradizionali ci sono aree meno sfruttate: il WC sicuramente registra un’elevata frequenza di impiego, mentre la vasca da bagno viene utilizzata più sporadicamente. Installando i due punti di prelievo in serie, tenendo il WC come ultimo punto della serie e approfittando del ricambio causato dallo scarico del WC, anche la vasca da bagno godrà di acqua sanitaria di buona qualità. Nel caso di uno schema di installazione ad anello, il ricambio dell’acqua prescinde dalla posizione dei vari punti di prelievo. Ogni tratto della tubazione rinnova il suo contenuto d’acqua con il prelievo in qualsiasi punto dell’impianto. Link per approfondimenti.

Viega Italia su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui