Carrello 0
URBANISTICA

Al via oggi a Milano ‘Urbanpromo’

Tra i temi di quest’anno: Expo 2015, Europa 2020, città metropolitane e social housing

Vedi Aggiornamento del 03/09/2015
11/11/2014 - Apre oggi i battenti a Milano ‘Urbanpromo’, la manifestazione nazionale di riferimento per il marketing urbano e la rigenerazione urbana. Per la prima volta l’evento organizzato dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e da Urbit avrà a sede nei prestigiosi spazi della Triennale di Milano.
 
Fino al 14 novembre, oltre alla tradizionale esposizione di progetti proposti dagli enti pubblici e privati - quest’anno affiancata da un’innovativa gallery online - alla Triennale avranno luogo convegni e seminari di approfondimento che vedranno come relatori i protagonisti e le migliori competenze negli ambiti scelti da Urbanpromo come riferimenti tematici: oltre ai “consueti” - la trasformazione urbana, il marketing urbano e il social housing - ci sono i nuovi innesti costituiti da “Energia e sostenibilità” e “smart city”, e due settori che saranno pilastri del dibattito disciplinare e pubblico dei prossimi mesi: la programmazione comunitaria 2014-2020 e la l’avvicinamento all’Expo del 2015.
 
Ricco il programma attinente all’Esposizione universale. Nella giornata inaugurale di Urbanpromo ci saranno tre convegni su Expo: uno di presentazione, con i rappresentanti del comitato scientifico, un secondo che approfondirà i progetti di architettura del Padiglione Italia e dei padiglioni internazionali, in cui interverranno alcuni progettisti coinvolti, e un terzo incentrato sulle linee guida e gli scenari della trasformazione urbanistica delle aree del sito dopo la manifestazione con gli interventi, tra gli altri, della vicesindaco di Milano Ada Lucia De Cesaris e del presidente e del coordinatore di Arexpo, Luciano Pilotti e Paolo Galuzzi, oltre che di Cino Zucchi, curatore del Padiglione Italia alla XIII Biennale di architettura.
 
Sempre nella giornata inaugurale l’Agenzia delle Entrate curerà un focus sul mercato immobiliare lombardo e milanese e a seguire, con gli interventi tra gli altri del vicedirettore dell’Agenzia Gabriella Alemanno, ci sarà un approfondimento sulla legge delega di riforma degli estimi catastali.
 
Il 12 novembre sarà la giornata nella quale i principali attori italiani impegnati nel social housing - tra cui la Cassa depositi e prestiti investimenti Sgr - presenteranno i risultati del seminario che Urbanpromo ha curato a ottobre a Torino. Lo stato dell’arte, l’evoluzione e i possibili scenari di sviluppo dell’housing sociale nel nostro Paese saranno al centro dell’approfondimento.
 
Nella stessa giornata Ferrovie dello Stato - Sistemi Urbani sarà capofila di un convegno che studierà le relazioni e le opportunità derivanti, per la rigenerazione urbana delle città, dall’Alta Velocità: focus su Torino, Milano, Firenze e Roma, e in quest’ultimo caso sarà presentato il progetto della nuova sede direzionale di Bnp Paribas nelle vicinanze della stazione Tiburtina.
 
Il 13 novembre un convegno dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, a cui parteciperà il ministro degli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta, sarà dedicato alle Città metropolitane per mettere in luce opportunità strategiche e funzioni innovative di sviluppo dei nuovi enti, che entreranno a regime dal primo gennaio prossimo.
 
Nella stessa giornata giungerà a compimento l’approfondimento iniziato il giorno precedente sulla programmazione comunitaria 2014-2020: numerosi tra Regioni, enti locali e Università chiariranno e metteranno in luce le opportunità offerte ai territori dal nuovo ciclo di programmazione.
 
Nella giornata conclusiva si farà il punto sulla complessa normativa e la possibilità di semplificazione e accelerazione delle procedure di bonifica e avranno luogo le premiazioni dei concorsi: il premio Urbanistica e Urban - promogiovani.
 
Consulta il programma completo di Urbanpromo
 
Fonte: Ufficio stampa Urbanpromo
 
ev
11080
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)