Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Matteo Renzi: in arrivo 200 milioni di euro per le periferie

di Alessandra Marra

Nella Legge di Stabilità risorse per il ‘rammendo delle periferie’ promosso da Renzo Piano

Vedi Aggiornamento del 25/09/2015
10/12/2014 – 200 milioni di euro nella Legge di Stabilità 2015 per finanziare il progetto “rammendo delle periferie” dell’architetto Renzo Piano.

Questo l’impegno del premier Matteo Renzi che ha dichiarato che lo stanziamento sarà inserito nella discussione della Manovra al Senato.
 
Il progetto di recupero delle periferie urbane serve a dare una risposta alla violenza e al degrado che caratterizza alcune periferie urbane e aveva già visto l’impegno di Piano che aveva impiegato il suo stipendio di senatore a vita per riqualificare le periferie delle città, perchè per lui è “lì che c’è la vera energia delle città”.
 
L’idea di Piano è piaciuta al Governo che, con la Legge di Stabilità, punta a far ripartire il progetto proprio in questo momento particolare in cui le periferie di molte città, si pensi a Roma o a Milano, sono caratterizzate da tensioni sociali sempre più aspre.
 
La decisione del premier Renzi di finanziare le periferie con 200 milioni in 3 anni è stata commentata anche dal ministro dei Beni culturali e del Turismo Dario Franceschini che ha dichiarato: “L'iniziativa del Governo di investire risorse importanti nella riqualificazione delle Periferie urbane è una svolta attesa da anni. L'Italia ha saputo tutelare i propri centri storici ma per decenni ha trascurato per i luoghi dove vivono milioni di persone, come non fossero pezzi anch'essi delle città italiane".

"Riprendendo l'idea del "rammendo" delle periferie elaborato da Renzo Piano - osserva Franceschini -, il Governo ora vuole investire risorse importanti su un grande piano, non solo per "riqualificare" ma per fare diventare le periferie urbane luoghi di innovazione, di creatività, di innesti di architettura contemporanea.
 
Inoltre, il Ministro ricorda come nella riforma del Mibact il Governo ha previsto già “un fondo di 3 milioni di euro per finanziare iniziative culturali che si svolgano esclusivamente nelle periferie urbane".
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

)