Carrello 0
NORMATIVA

Per le barriere architettoniche si può derogare sulle distanze

di Paola Mammarella

Tar Lazio: la distanza minima di tre metri serve a garantire le giuste condizioni di salubrità e salute

Vedi Aggiornamento del 04/10/2017
02/12/2014 – Le distanze minime tra fabbricati possono non essere rispettate per effettuare interventi di rimozione delle barriere architettoniche. Ma non sempre. Lo ha affermato il Tar Lazio, che con la sentenza 726/2014 ha tracciato una panoramica del quadro legislativo in materia.
 
Il Tar ha spiegato che le opere per il superamento delle barriere architettoniche possono essere effettuate in deroga alle norme sulle distanze minime dei regolamenti edilizi. Fanno eccezione gli articoli 873 e 907 del Codice Civile che prescrivono una distanza minima di tre metri che può essere incrementata dalle disposizioni locali.
 
Il diniego, ha spiegato il Tar, è possibile solo se la realizzazione implica un danno ai beni altrui, che comunque devono essere tutelati. I giudici hanno inoltre chiarito che per eliminazione delle barriere architettoniche si intende la realizzazione di opere utili a garantire l’accessibilità, ma non a migliorare la fruibilità dell’edificio.
 
In generale, il Tribunale Amministrativo ha chiarito che si cerca un bilanciamento tra interessi contrastanti. Ad esempio, tra la salvaguardia del patrimonio storico artistico e l’interesse dei disabili solitamente prevale il secondo, a meno che i lavori non implichino un danno agli edifici.
Diversamente, rispetto agli interessi dei portatori di handicap, prevalgono quelli dei proprietari degli edifici vicini. In questi casi, la realizzazione delle opere è ammessa a patto che sia rispettata la distanza di tre metri, utile a garantire le giuste condizioni di salubrità e salute.


Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
DmQhwUEyZKyu

What line of work are you in?

thumb profile
vDTAplcMvNOqTlSB

What line of work are you in?

thumb profile
oUBbLamZDhVbMfYe

I don't know what I want to do after university

thumb profile
aJOcpcjzkiXHFBAlaYb

Until August

thumb profile
dxezcZSFlzKzs

I'll call back later

thumb profile
HxqMtyzJvmmBfF

I'd like to cancel this standing order

thumb profile
QbkGVuDoUzVZnrSu

Go travelling

thumb profile
jUUpPWiBUMFN

Could you please repeat that?

thumb profile
QwNguZiqgheL

When can you start?


x Sondaggi Edilportale
Come cambia l’edilizia italiana: la professione Partecipa