Carrello 0
RISTRUTTURAZIONE

Un Bando Cultura per favorire l’uso dei beni culturali al Sud

di Rossella Calabrese
Commenti 10074

Dalla Fondazione ‘Con il Sud’ 4 milioni di euro per rendere fruibili 220 beni inutilizzati

Vedi Aggiornamento del 10/06/2015
Commenti 10074
16/12/2014 - Un Bando da 4 milioni di euro di risorse private per rendere fruibile il patrimonio culturale nelle regioni meridionali e creare opportunità di sviluppo, attraverso il terzo settore e le comunità locali.
 
È l’iniziativa di Fondazione CON IL SUD, che intende individuare le migliori proposte di valorizzazione per gli oltre 220 beni inutilizzati messi a disposizione da enti pubblici e privati proprietari.
 
L’obiettivo è quello di favorire l’uso “comune” dei beni culturali nelle regioni meridionali e una più ampia fruibilità da parte della collettività come strumento di coesione sociale.

Gli immobili proposti saranno valutati dalla Fondazione sulla base di specifici criteri: le condizioni generali, il potenziale utilizzo per attività socio-culturali economicamente sostenibili, l’accessibilità e la fruibilità.
 
I beni che saranno selezionati potranno accedere alla seconda fase del bando, ottenendo i 4 milioni di euro di risorse private per la valorizzazione attraverso la realizzazione di attività socio-culturali.
 
Il bando sarà pubblicato nei prossimi mesi sul sito della Fondazione e si rivolge alle organizzazioni del terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia.
 
I 221 beni proposti e pubblicati sul sito, per il 37% sono “Ville e palazzi storici”, il 29% “Luoghi di culto”, il 12% “Castelli e fortezze”, l’11% “Beni archeologici”, il 7% “Archeologia industriale”, il 4% “Altri spazi”. 68 beni si trovano in Sicilia, 53 in Puglia, 40 in Campania, 33 in Calabria, 15 in Basilicata e 12 in Sardegna.
 
Il maggior numero di candidature proviene dalle province di Palermo (28), Bari (22), Cosenza (16), Lecce (15), Messina (10), Catania (10), Potenza (10), Salerno (10), Avellino (9), Napoli (9). Per quanto riguarda la proprietà dei beni proposti, per l’80% appartengono a Enti Pubblici (76% Comuni), 10% a Enti Ecclesiastici, 10% a Enti Privati (terzo settore e imprese).

Questo pomeriggio presso il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo sono stati presentati il Bando, il sito ilbenetornacomune.it dedicato all’iniziativa, e le testimonianze di alcuni progetti esemplari.
 
All’evento di presentazione sono intervenuti Carlo Borgomeo, Presidente Fondazione CON IL SUD, Piero Fassino, Presidente ANCI - Associazione nazionale comuni italiani, e Dario Franceschini, Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.



 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa