Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, eliminata la responsabilità solidale

di Paola Mammarella

Entrate: via una complicazione che bloccava i pagamenti e aggravava la situazione delle imprese

Vedi Aggiornamento del 10/04/2017
14/01/2015 – Eliminata la responsabilità solidale negli appalti. Lo ribadisce l’Agenzia delle Entrate, che con la circolare 31/E ha spiegato le novità introdotte dal Decreto sulle Semplificazioni fiscali (Dlgs 175/2014).
 
Sulla scia delle richieste avanzate dal mondo delle imprese, che considerava la responsabilità solidale un aggravio dei costi da sostenere, il decreto ha abrogato l’articolo 35, commi 28, 28-bis e 28-ter del Decreto Bersani (DL 223/2006) in base al quale, negli appalti di opere e servizi, l’appaltatore era obbligato, in solido con il subappaltatore, al versamento all'erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente dovute dal subappaltatore in relazione alle prestazioni effettuate nell'ambito del rapporto di subappalto.

Fino ad ora era prevista una sanzione da 5 mila a 200 mila euro a carico del committente, che pagava il corrispettivo all’appaltatore senza che avesse ottenuto una idonea documentazione sulla correttezza dei versamenti all’erario da parte dell’appaltatore e del subappaltatore.
 
Si trattava, però, di una complicazione perché nell’incertezza della prova, molti committenti o appaltatori sospendevano i pagamenti, aggravando di fatto la situazione delle imprese, già gravate dalla crisi e dalla mancanza di liquidità.
 


 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati