Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
NORMATIVA

Costruire una tettoia senza permesso è un abuso edilizio

di Paola Mammarella

CdS: l’intervento aggiunge un elemento strutturale con modifica del prospetto ed è punito con la demolizione

Vedi Aggiornamento del 11/08/2017
Commenti 55351
05/02/2015 – Una tettoia può essere realizzata solo con permesso di costruire. In caso contrario è un abuso edilizio. Lo ha ribadito il Consiglio di Stato con la sentenza 319/2015.
 
Il CdS ha respinto il ricorso contro la sentenza del Tar che aveva convalidato l’ordine di demolizione emesso dal Comune.
 
Secondo il ricorrente, l’opera consisteva in un intervento di abbellimento e manutenzione ed era stata realizzata su un immobile vincolato, quindi a pronunciarsi avrebbe dovuto essere la Soprintendenza.
 
I giudici hanno respinto il ricorso per due motivi. In primo luogo perché al Comune compete la vigilanza su tutta l’attività edilizia del territorio.
 
In secondo luogo, il CdS ha spiegato che la realizzazione di una tettoia, anche se in aderenza ad una parete esistente, non può essere considerata un intervento di manutenzione straordinaria dal momento che non consiste nel rinnovamento o nella sostituzione di un elemento architettonico, ma nell’aggiunta di un elemento strutturale che implica la modifica del prospetto.
 
La costruzione di una tettoia richiede quindi il rilascio del permesso di costruire. Dato che dallqa sua realizzazione deriva una modifica sostanziale dello stato dei luoghi, l’assenza del permesso di costruire giustifica l’istanza di demolizione.
 
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
wFEXDRYBPkXY

Are you a student?

thumb profile
YqvHuXpZqjmPCvcLor

Whereabouts in are you from?

thumb profile
fJriNTbWIOa

I live in London

thumb profile
wPuLJXUsUWbzEEKnh

International directory enquiries

thumb profile
WiRwqMngWIVIbClf

Will I be paid weekly or monthly?

thumb profile
IaTDwXVWIFfYkP

I love this site

thumb profile
WoGzVhhPcQELQuv

Have you read any good books lately?

thumb profile
HcwbuDHsJHOXz

I'm on a course at the moment

thumb profile
ruRHbeemQaIQY

Could I ask who's calling?

thumb profile
albertoo

Nel 2014 c'è stata la sentenza dello stesso Consiglio di Stato (1777/2014) dove secondo questo Consiglio per la veranda non servono permessi edilizi!!!!!

thumb profile
Ing. Cecchi

Il problema sono le nostre rappresentanze ( Ordini, Collegi etc) che pur di alimentare pratiche edilizie tipografiche basate sul nulla fanno di tutto per agevolare il governo in questo caos. Basta vedere le reazioni alla inesistente "liberalizzazione" sul recente decreto Salva Italia per CIL CILA cip ciop etc etc....... fatta da Ordini e Collegi.. roba da matti....Tra poco per compilare un CIL/CILA ... a ROMA ci vorrà uno studio legale di supporto altro che .. e regna il caos....lo slogan dovrebbe essere FATELA FINITA e mettere a lavorare nei campi di rieducazione con le cazzuole in mano i tecnici ce occupano tutte le sedie delle amministrazioni pubbliche... I magistrati in questo caos si inseriscono e trovano pane per il loro lavoro... ma qualcuno li aiuta con milioni di pagine di provvedimenti utili solo alle loro prebende e per continuare a garantire il sistema mazzettaro... ogni tanto le Procure danno una piccola ripulita come a Roma in questi giorni... ma è solo la punta dell'iceberg... basterebbe che domattina al Dipartimento troviamo l'EUR pieno di cellulari che si caricano tutti i ladri che "lavorano " nel palazzo.....VA' SEMPRE PEGGIO...

thumb profile
Paolo Nistri

In Italia dormire in taverna è un abuso edilizio, sempre se non sei extracomunitario.

thumb profile
ALESSANDRO PAOLUCCI

Arch. Alessandro Paolucci Sono sicuro che se la tettoia l'avesse costruita il magistrato nella sua villetta, l'avrebbe considerata poco più di una tenda da sole...... Se cancellassimo tutte queste norme imbecilli e ci concentrassimo sulle cose da fare, risparmieremmo lo stipendio di un sacco di giudici e le parcelle di altrettanti avvocati. Guai a dover lavorare in un paese in cui le leggi sovrabbondano, si sovrappongono, si integrano, si sostituiscono con altre ed infine ........... si intrepretano; potresti incontrare un magistrato che non la pensa come te ed allora, per te ... sarebbero guai. Forse è meglio studiare da magistrati e da avvocati!

thumb profile
arch. gaetano smaldone

Purtroppo in Italia vige la SHARIA EDILIZIA.