Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Concorso per 120 ingegneri e geologi al MIMS, pubblicato il bando
PROFESSIONE Concorso per 120 ingegneri e geologi al MIMS, pubblicato il bando
NORMATIVA

Edifici in cemento armato, i geometri non possono progettarli

di Paola Mammarella

Nuova sentenza del Consiglio di Stato: la competenza è riservata ad ingegneri e architetti, con qualche eccezione per le costruzioni rurali

Vedi Aggiornamento del 14/11/2019
Commenti 58619
27/02/2015 - I geometri non possono progettare strutture in cemento armato, neanche se di modeste dimensioni. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la sentenza 883/2015.
 
I giudici hanno puntualizzato che, in base alla Legge 1086/1971 sulle opere in conglomerato cementizio, alla Legge 64/1974 sulle costruzioni in zone sismiche e al Regolamento per la professione di Geometra (Regio Decreto 274/1929), la progettazione delle strutture in cemento armato compete solo agli ingegneri e agli architetti iscritti all’Albo.
 
Fanno eccezione le opere in cemento armato relative a piccole costruzioni accessorie nell’ambito di edifici rurali destinati a industrie agricole, che non richiedano particolari operazioni di calcolo e non comportino pericolo per le persone.
 
Secondo il Consiglio di Stato, il criterio per accertare se una costruzione è modesta consiste nel valutare le difficoltà tecniche e le capacità per superarle. Il mancato uso del cemento armato non è decisivo dal momento che una costruzione può presentare caratteri di complessità a prescindere dai materiali utilizzati.
 
I giudici hanno infine aggiunto che le innovazioni adottate nei programmi scolastici non hanno ampliato le competenze dei geometri, i cui limiti rispondono ad esigenze di pubblico interesse per cui non sono possibili interpretazioni estensive.
 
Nel caso preso in esame, un Comune, con una delibera, aveva affermato che i geometri potessero progettare e dirigere i lavori di modeste costruzioni fino a 1500 metri cubi, con caratteristiche strutturali semplici, moduli ripetitivi, sia pure in presenza di cemento armato, tali da non richiedere competenze tecniche specifiche di altre professioni.
 
L’Ordine degli Ingegneri della zona aveva quindi presentato ricorso al Tar per l’annullamento della delibera, ma il Tribunale amministrativo lo aveva respinto affermando che la competenza dei geometri nella progettazione delle costruzioni civili non è esclusa completamente.
 
Il Consiglio di Stato ha invece espresso parere opposto, puntualizzando anche che i Comuni non hanno nessuna competenza, neanche di livello regolamentare, in materia di competenze professionali.

 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Antonio Di Lucia

Per l'Ing. Bettini. Un laureato dovrebbe sapere qual è la differenza fra "c'è" e "ce"!

thumb profile
Augusto

La grande crisi dell'edilizia idi questi anni è dovuta alle tasse che hanno massacrato il settore facendo diventare l'avere una casa in proprietà da una forma di risparmio e di investimento a un debito.....ce l'ha chiesto l'europa.

thumb profile
Antonio

Ma per favore! Prendetevi prima una LAUREA e poi venite a commentare!

thumb profile
Ing Prato

Ancora con queste storie ???? Io si te no.... quello si, quello no ecc... ma tu cosa hai studiato all'Univeristà ecc..??? Purtroppo, piaccia o non piaccia, le leggi sono queste. E vanno rispettate, anche se non piacciono. A proposito degli Ingegneri, nel vecchio ordinamento, a livello professionale, non esiste e non è mai esistita la differenza tra i vari tipi di laurea (elettronica, edile, tlc, ecc...). E' inutile che si continui a parlare di queste questioni. Poi chi ha seguito una strada avrà fatto le sue eseprienze, la sua formazione professionale ecc... Conosco ingegneri elettronici, che operano da anni nel settore edile con grandi successi e soddisfazioni. Conosco ingegneri edili che lavorano in ditte informatiche con successo, ecc... L'abilitazione (per V.O) era unica, è inutile stare a contare gli esami fatti, conta ciò che si può e non può fare per LEGGE ! Per il N.O le cose sono cambiate creando peraltro solo confusione a mio avviso. per i geometri, credo una progressione verso la laurea sia auspicabile in un mondo che corre veloce. Forse troppo.

thumb profile
Giorgio

Abolizione degli ordini professionali subito! Albo nazionale dei professionisti,gratis, nuova legge sulle competenze per grado di studio, ad esempio un ingegnere elettronico non può occuparsi di strutture, vedi vecchio ordinamento. Obbligo di scelta tra la libera professione e l'insegnamento!

thumb profile
Francesco

Gavino, se leggi bene, io che sono architetto ho scritto nel mio commento "Ma ho visto anche architetti non capaci di progettare una casetta o dirigere un piccolo cantiere", e poi alla fine "Un ingegnere è tale se è un bravo ingegnere, così come un architetto, un geometra o un barbiere". Come volevasi dimostrare: la suddivisione con i paraocchi per categorie e la superbia professionale sono molto molto dure a morire. Per fortuna i fatti parlano per ognuno di noi individualmente, e non per categorie.

thumb profile
gabriele

era un pò l'ora. il geometra è una di quelle professioni che deve via via scomparire perchè può lavorare solo sul mercato nazionale ( all'estero non esiste) e tutti noi abbiamo capito che la grande crisi dell'edilizia italiana in questi anni è stata proprio l'incapacità di spendersi all'estero

thumb profile
gavino

rispondo all'Arch. FRANCESCO - Ho visto case progettate da architetti con scale d'accesso di cm. 60, per tirare fuori il morto dentro la bara da una finestra del Piano Primo, è stato necessario il muletto, quindi stendiamo un velo pietoso, anche tra di voi, di tutto di più, altro che Geometri......

thumb profile
Andrea

scusa teo ma dove' che ad architettura tecniche delle costruzioni era a scelta? da me l'unica cosa a scelta a che fare con costruzioni era scienza delle costruzioni 2? era pure propedeutica per laboratorio di costruzioni 2

thumb profile
Francesco

Sono un architetto che ha dato sempre molta importanza all'aspetto strutturale, avendo avuto un piano di studi che poneva come basilari le materie scientifiche. Ho utilizzato da sempre i programmi di calcolo ed eseguito calcoli strutturali senza alcun problema, risolvendo anche le problematiche strutturali più ostiche, e ricevendo anche i complimenti da bravi ingegneri del Genio Civile. Oggi l'onorario per i calcoli strutturali, per quanto riguarda lavori privati, è ridotto al ridicolo e al limite dell'umiliazione per il professionista, non risultando più conveniente eseguirlo di persona; infatti passo i calcoli a degli ing. altezzosi, come TEO, che hanno fatto della superbia professionale uno stile di vita, e che oggi non lavorano più nell'ambito progettuale ma raccolgono le briciole con l'esecuzione dei calcoli strutturali conto terzi. P.S. Anche io nella mia carriera ho visto ingegneri che non sanno che progettare orrende casette alla Mulino Bianco, che hanno ucciso e investitori l'ambiente urbano italiano degli ultimi 60 anni, e geometri che progettano interni di appartamenti con corridoi di 70 cm dove non possono passare nemmeno i mobili! Ma ho visto anche architetti non capaci di progettare una casetta o dirigere un piccolo cantiere. Quindi, in buona sostanza, un pò di umilta in più, cari tecnici tutti, e meno stupida superbia, non guasterebbe! Pensate a far bene il vostro lavoro, se ci riuscite, giudicate solo i fatti e non ragionate per categorie. Un ingegnere è tale se è un bravo ingegnere, così come un architetto, un geometra o un barbiere.

thumb profile
TEO

PREMETTO CHE SONO UN INGEGNERE CIVILE, DURANTE LA MIA LUNGA CARRIERA NE HO INCONTRATO DI TECNICI E VI POSSO DIRE CHE I GEOMETRI SONO IN GAMBA PIU' DEGLI ARCHITETTI. GLI ARCHITETTI NON FACEVANO NEANCHE TECNICA DELLE COSTRUZIONI ERA UNA MATERIA A SCELTA DEL PIANO DI STUDI CHE OVVIAMENTE TRANNE QUALCHE ECCEZIONE NON SCEGLIEVA NESSUNO. MI DITE VOI UNO DEL LICEO CHE NON HA MAI FATTO MATERIE TECNICHE E CHE ALL'UNIVERSITA' NON LE HA FATTO NEANCHE COME POSSA CALCOLARE UNA QUALSIASI STRUTTURA? I GEOMETRI ALMENO SANNO QUELLO CHE POSSO FARE!!!

thumb profile
Un ingegnere italiano

ahahah....ndemo vanti co sta storia ncora par quanto???

thumb profile
Giuseppe

Gli architetti si invece!! HAhahahahahahahahahah