Carrello 0
NORMATIVA

Un immobile senza agibilità può essere comunque venduto

di Paola Mammarella

Il contratto non è valido solo se la mancanza del certificato dipende dal venditore e non dalla PA

Vedi Aggiornamento del 08/06/2016
17/02/2015 – Tra i gravi inadempimenti che danno luogo alla risoluzione automatica del contratto c’è la mancata allegazione del certificato di agibilità. Si è pronunciato in questi termini il Tribunale di Taranto con la sentenza 3721.
 
Nel caso esaminato, gli acquirenti avevano chiesto la risoluzione per grave inadempimento del venditore. Oltre alla risoluzione, gli acquirenti avevano chiesto il risarcimento del danno.
 
A sua volta il venditore aveva chiamato in causa un’inerzia della Pubblica Amministrazione e aveva chiesto all’acquirente un risarcimento per l’occupazione indebita dell’immobile.
 
Il Comune aveva invece affermato che il mancato rilascio del certificato di agibilità non dipendeva dall'inerzia dell'amministrazione ma dalla difformità dell’immobile rispetto alla concessione edilizia rilasciata.
 
Il Tribunale ha accordato la risoluzione del contratto ma ha negato il risarcimento, perchè l’azione del venditore non ha leso nessun interesse costituzionale.
 
In secondo luogo il Tribunale ha accordato al venditore il risarcimento per l’occupazione dell’immobile da parte dell’acquirente.


Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati