Carrello 0
Agrigento: inaugurata la Passerella nella Valle dei Templi
ARCHITETTURA

Agrigento: inaugurata la Passerella nella Valle dei Templi

di Cecilia Di Marzo

Sequenza dinamica di elementi verticali in corten che reinterpretano le antiche colonne

26/03/2015 - Si è svolta lo scorso 13 marzo la cerimonia di inaugurazione della Passerella nella Valle dei Templi ad Agrigento. Il progetto, esposto nel Padiglione Italia durante la Biennale di Architettura 2014, porta la firma dello studio siciliano Cottone + Indelicato con Joan Puigcorbè, ABGroup Ingegneria e Sofia Montalbano. 

La passerella è concepita come un elemento scultoreo che si integra con l'incantevole contesto della Valle dei Templi di Agrigento e instaura con essa un dialogo che trae ispirazione dalle caratteristiche paesaggistiche e architettoniche del luogo. 

La finalità principale della passerella pedonale è restituire unità al percorso del parco archeologico, diviso dall’attraversamento della strada statale 118, e consentire una fruizione sicura del parco, restituendo al visitatore la percezione di questo come elemento unico ed organico. 

L’aspetto “romantico” delle rovine, il concetto di non-finito cui queste rimandano, le operazioni di restauro per anastilosi compiute nel corso del tempo, hanno portato ad un’immagine della Valle dei Templi caratterizzata da elementi di diverse altezze e dimensioni, creando differenti moduli espressivi e formali. 

Le differenti altezze delle colonne del vicino tempio di Eracle sono state trasfigurate e reinterpretate progettualmente nella passerella, in una sequenza dinamica di elementi verticali di diverse altezze, che generano una vibrazione della luce, producendo un effetto di trasparenza, di smaterializzazione, di “antitettonicità”. 

La passerella è interamente in acciaio corten, materiale che sua natura è caratterizzato da differenze cromatiche, opacità e mutevolezze, assimilabili ad elementi naturali che consentono una migliore integrazione dell'opera con il paesaggio.

 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui