Carrello 0
AZIENDE

Bituver, marchio di Isover Saint-Gobain, presenta SyntoDefense

Il nuovo telo sottotetto scaccia-insetti e volatili

06/03/2015 - Repellenti, bat-box, rimedi naturali. La lotta a zanzare e altri insetti infestanti che soprattutto nei mesi estivi affligge milioni di italiani non conosce tregua, ma grazie ad una novità in arrivo sul mercato, potrebbe avere d’ora in poi anche un altro, silenzioso e
potente alleato: il tetto delle nostre case.

L’innovazione tecnica arriva da Bituver, marchio di Isover Saint-Gobain, che ha messo a punto SyntoDefense, uno speciale telo sottotegola tri-strato per tetti a falda ventilati che, oltre a garantire performance al top di protezione delle coperture, traspirabilità, impermeabilità e resistenza meccanica, si propone come efficace repellente di insetti e volatili, grazie ad uno speciale trattamento a cui è sottoposto in fase di produzione certificato da organismi internazionali*.

Dall’operazione “Desert Storm” al tetto di casa
L’innovativo telo sottotegola SyntoDefense deriva dalla ricerca nel campo tessile abbigliamento. La prima applicazione dello speciale trattamento è stata sviluppata in Australia su richiesta dell’Organizzazione Mondiale della Sanità dal Global Fund e
dall’Unicef per combattere la malaria e le malattie portate dagli insetti nel continente africano. La stessa soluzione è stata poi utilizzata dagli USA per i militari sul campo nell’operazione “Desert Storm”.

Lo speciale additivo è in grado di risultare repellente per gli insetti quanto basta da evitare una loro presenza insistente sui vestiti e, a maggior ragione, scongiurare la deposizione di uova in risvolti e fessure. Bituver porta questa esperienza nel mondo delle costruzioni, con un telo sottotegola che unisce l’efficacia delle membrane traspiranti con i benefici di questo speciale additivo.

Tetti, pied-à-terre per troppi insetti
Più spesso di quanto non si creda i tetti delle case sono meta di ospiti indesiderati. Prima ancora di proteggere gli edifici dalle intemperie e dal sole, possono infatti diventare riparo di zanzare, api, vespe, insetti di altro genere e nido di piccioni ed altri volatili. Una convivenza spesso problematica, con conseguenze per l’igiene della famiglia residente nell’abitazione che possono diffondersi in tutti gli ambienti interni.

Il recupero di mansarde e sottotetti tra l’altro è sempre più diffuso e vantaggioso, rendendo di fatto i tetti sì parti integranti delle case, ma non sempre vivibili con l’adeguato comfort abitativo, anche a causa di insetti e volatili. Con SyntoDefense si può ora rendere
il tubare pacifico dei piccioni sopra le coperture o il ronzio di qualche fastidioso insetto niente più che un semplice ricordo.

Nemico di insetti e volatili, amico dell’uomo e dell’ambiente
SyntoDefense si è già dimostrato efficace come anti-zanzare, anti-insetti, anti-muffe, antifunghi e alghe, anti-acari e per il controllo volatili. È però anche un materiale ecosostenibile, a misura di residenti e ambienti. È infatti un prodotto organico che sfrutta la nanotecnologia, biodegradabile al 98%, e del tutto innocuo ed anallergico per l’uomo e per gli animali domestici.

Compagno ideale dei tetti
SyntoDefense è un telo sottotegola tri-strato per tetti a falda ventilati composto da lamina traspirante rivestita su entrambe le facce con film polipropilenico. È nello stesso tempo traspirante al vapore acqueo e impermeabile all’acqua, oltre ad avere un’alta grammatura, un’ottima facilità di movimentazione e una buona resistenza ai raggi U.V., allungando la durata dei tessuti ed evitandone la degradazione batterica.

Lo speciale “effetto Defense”, infine, assicura una significativa protezione aggiuntiva del tetto (rallenta il logorio di travetti, fibre di legno e calcestruzzo) e grazie ad un particolare trattamento permanente non viene dilavato per contatto con agenti atmosferici.

BITUVER ISOVER SAINT-GOBAIN su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati