Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Incarico sospeso? Al progettista spetta un compenso maggiorato
PROFESSIONE Incarico sospeso? Al progettista spetta un compenso maggiorato
AZIENDE

ThyssenKrupp Encasa: prevenire le cadute adattando la propria casa con elementi sicuri

Commenti 2206
06/03/2015 - E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista internazionale “Age and Ageing” (Oxford Press) uno studio volto ad evidenziare l‘inesistente relazione tra un’attività motoria come la camminata e l’incidenza delle cadute nelle persone anziane, partendo dal presupposto che la camminata è normalmente considerata un buon metodo di prevenzione alle cadute accidentali. 

Lo studio ha riguardato 386 persone over 65, fisicamente inattive e residenti in comunità nell’area di Sydney in Australia per un periodo di 48 settimane. Il campione è stato diviso in due gruppi, un gruppo di cammino A che si è autogestito grazie a manuali inviati tramite e-mail e ad un coaching telefonico e un gruppo di controllo B a cui sono state destinate informazioni generali sul miglioramento dello stato di salute.

Ebbene, alla fine del test, non si sono riscontrate significative differenze tra il tasso di caduta del gruppo di cammino e quello del gruppo di controllo, così come nella percentuale di cadute ricorrenti. Inoltre, tra i partecipanti, un campione di 178 individui ha ricevuto visite a domicilio per la misurazione dei livelli di mobilità, tempi di reazione del passo e la forza di estensione del ginocchio. Benché i punteggi relativi alla mobilità risultino notevolmente migliorati e il gruppo A abbia evidenziato un miglioramento, non significativo, della qualità della vita, non sono emerse evidenze che il programma di cammino avesse un impatto sui tempi di reazione del passo e sull’estensione del ginocchio.

Il Dr Alexander Voukelatos, autore principale dello studio, ha dichiarato: "Questi risultati dimostrano come non si possa affermare che l’attività del cammino incida sulle cadute accidentali. Pertanto, abbiamo bisogno di riconsiderare la pratica del cammino integrata nelle linee guida di prevenzione cadute, dato che attualmente la maggioranza degli anziani lo considera un buon modo per prevenire le cadute”.

Ecco perché conviene considerare altre buone pratiche per prevenire qualsiasi tipo di caduta.

La propria casa nasconde le maggiori insidie per le persone anziane, e la maggior parte degli incidenti si verificano in bagno e sulle scale. E‘ opportuno quindi intervenire in questi ambienti per garantire una mobilità più sicura limitando il rischio da scivolamento, inciampo e cadute in piano e sulle scale. Corrimano, maniglie, elementi antisdrucciolo in bagno, sono sicuramente un valido aiuto per ridurre il rischio di cadute. E in presenza di scale si deve considerare l’installazione di una poltroncina montascale. Che senza limitare in alcun modo l’accessibilità alle scale previene in maniera decisa le possibili cadute da inciampo. 

ThyssenKrupp Encasa è da sempre all’avanguardia nella costante ricerca di sistemi atti a migliorare la vita delle persone anziane. E con la poltroncina montascale Flow, così compatta, silenziosa e affidabile si colloca a pieno diritto fra la Aziende del settore più innovative e più attente alla sicurezza dei propri Clienti. La poltroncina montascale Flow E’ un valido aiuto per chiunque, persino per i più convinti camminatori!

Per maggiori informazioni visita il sito www.encasa.it

ThyssenKrupp Encasa su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui