Carrello 0
AZIENDE

Una Recintha Safety tutta speciale per il Brasile

Commenti 1082

Per l'autostrada una soluzione ad-hoc: sicura, anti-abbagliamento e a prova di cesoie

Commenti 1082
16/03/2015 - Una Recintha Safety come non l'avevate mai vista per unire l'oscuramento visivo alla sicurezza. E non si tratta di abitazioni o complessi industriali, ma di autostrade brasiliane. La sfida che il committente ha sottoposto a Nuova Defim Orsogril era chiara: fornite dei pannelli progettati e realizzati su misura da installare tra i due sensi di marcia di un tratto autostradale a San Paolo.

I requisiti erano duplici:
1. In prima battuta, installare delle barriere sul new jersey tra le carreggiate per creare una barriera visiva capace dioffuscare il fascio delle luci delle vetture provenienti dal senso opposto per evitare pericolosi fenomeni di abbagliamento.

2. In seconda battuta, non certo meno importante, incrementare la sicurezza per rendere più difficile l'attraversamento delle macchine da un lato all'altro in caso di incidente.Lo staff tecnico di Nuova Defim Orsogril ha identificato nei pannelli di Recintha Safety la soluzione ideale su cui apportare modifiche per rendere la struttura modulare adatta all'uso specifico.

In particolare è stata adottata la maglia ponendola in verticale anziché in orizzontale in modo da mantenere le caratteristiche meccaniche del pannello, ma rendendolo offuscante.

Per alzare ulteriormente il livello di sicurezza, ovvero per evitare il rischio di attraversamenti pedonali, è stata fornita lamaglia fitta con un'interasse fili di soli 12,7 mm in modo da impedire la cesoiatura e il danneggiamento.

In totale, sono stati 3.500 i pannelli installati sugli 8 chilometri interessati dal progetto. I lavori di posa hanno rispettato i tempi rapidi: un mese e mezzo.


NUOVA DEFIM su Edilportale.com
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa