Carrello 0
AZIENDE

Al via il 'Tour della sostenibilità e dell’innovazione' di Saint-Gobain

07/04/2015 - Parte ufficialmente dal Made expo il nuovo Tour della sostenibilità e dell’innovazione di Saint-Gobain con cui il Gruppo per tutto l’anno e attraverso l’intero Paese intende raccontare e far conoscere agli operatori di settore e al grande pubblico una visione moderna dell’edilizia e del costruire, sviluppata attraverso 350 anni di storia e innovazioni continue, attenta ai consumi energetici e alla qualità di vita delle persone, al comfort abitativo e al design.

All’importante Salone milanese apre i battenti, per la prima volta, la nuova edizione del “Truck” Saint-Gobain: un tir, o meglio, uno “showroom itinerante” che ospita al suo interno una moderna area espositiva di oltre 70 mq di superficie, dove i visitatori possono “toccare con mano”, attraverso degli inediti percorsi sensoriali e visivi, le soluzioni e i materiali innovativi sviluppati dal Gruppo per il mercato delle costruzioni. L’iniziativa unisce tutti i brand Saint-Gobain per costruire sostenibile: Saint-Gobain Glass, Gyproc, Isover, Weber, Pam, Ecophon, Eurocoustic e Norton.

Il Truck Saint-Gobain percorrerà circa 50mila chilometri, attraverso 20 regioni, per un totale di circa 100 eventi in piazze, rivendite, luoghi di interazione con gli operatori della casa e gli appassionati del fai-da-te. A maggio sarà protagonista anche delle tappe del Giro d’Italia 2015, portando materiali e innovazioni a diretto contatto con la grande comunità degli appassionati di ciclismo, in una delle kermesse sportive nazionali più rappresentative ed apprezzate nel mondo.

In mostra ci saranno i prodotti di punta delle varie realtà Saint-Gobain, dai sistemi a secco con tecnologia Activ’Air® alla lana di vetro Isover 4+, l’ultimo ritrovato nel campo dell’isolamento messo a punto nello stabilimento italiano di Vidalengo (BG), dalla nuova gamma di colle Weber fino a novità assolute per il mercato, come il vetro senza tempo SGG Timeless, presentato in anteprima al Made expo.

Fil-rouge del percorso espositivo sarà ancora una volta il modello “multi-comfort” ideato e promosso dal Gruppo, già adottato in numerose realizzazioni nel mondo e nell’edificio-laboratorio Habitat Lab Saint-Gobain di Corsico, alle porte di Milano. Secondo questo programma, gli edifici sono progettati a misura delle persone che li occupano, nel totale rispetto dell’ambiente nel quale sono inseriti e nella consapevolezza che isolamento termico, qualità dell’aria, illuminazione ottimale e buona acustica contribuiscono a migliorare il benessere e la produttività degli individui.

“L’intento è di offrire al mercato un segnale chiaro, positivo, di ottimismo”, commenta Gianni Scotti, Presidente di Saint-Gobain in Italia. “Ci muoviamo forti di un passato glorioso alle spalle, con tante esperienze da condividere e su cui costruire, ma soprattutto con un’idea semplice di futuro e per il futuro, dove qualità, innovazione continua e attenzione alle persone, anche e soprattutto nel settore delle costruzioni, potranno determinare il nostro successo sul mercato e un driver di ripartenza e crescita per l’intero comparto italiano. Questo vogliamo raccontare nelle piazze italiane con il Truck; per questo celebriamo orgogliosi 350 anni di storia, riaffermando il legame forte con il territorio, la nostra presenza industriale e produttiva, e ancora la fiducia nell’Italia di oggi e che verrà”.

Le celebrazioni avviate ufficialmente a gennaio in Cina, a Shanghai, sono destinate a concludersi in grande stile con la tappa finale di ottobre a Parigi. Per tutto questo periodo quattro padiglioni itineranti, maestosi e spettacolari, aperti al pubblico, trasmetteranno per emozioni e sensi la capacità di innovazione del Gruppo e la sua eccezionale competenza nell’ambito dei materiali per le costruzioni. Oltre a Cina e Francia, saranno esposti a San Paolo in Brasile e a Philadelphia negli Stati Uniti.

Per tutti i curiosi e gli appassionati di storia, è già disponibile online un’esposizione virtuale (http://www.saint-gobain350ans.com/#!/fr ) con oltre 700 documenti d’archivio per esplorare, o riscoprire, la storia di Saint-Gobain, ma anche per poter rivivere il funzionamento della Manufacture Royale des Glaces alla vigilia della Rivoluzione Francese, grazie a una spettacolare ricostruzione in 3D.

L’esposizione virtuale sarà disponibile anche all’interno del Truck Saint-Gobain, che promette di essere una straordinaria opportunità di incontro, confronto e formazione, in grado di moltiplicarsi sul territorio valicando i più tradizionali confini dei grandi centri metropolitani per fermarsi anche in zone extraurbane, non meno importanti dal punto di vista della riqualificazione energetica.

In questo contesto gli ospiti potranno accedere a visite guidate dello showroom itinerante e assistere a prove applicative.

Con Habitat Truck, Saint-Gobain organizzerà inoltre periodici “open day” presso gli stabilimenti italiani, occasioni importanti per riaffermare la qualità della produzione e dei suoi materiali.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati