Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Ristrutturazioni, nuove costruzioni e cambi d’uso, più chance di intervento
RISTRUTTURAZIONE Ristrutturazioni, nuove costruzioni e cambi d’uso, più chance di intervento
AZIENDE

Non solo efficienza energetica: la sicurezza per YTONG è al primo posto

Commenti 2936
24/04/2015 - Materie prime inorganiche e naturali, assicurano l’incombustibilità dei Sistemi Ytong e Multipor classificati in Euroclasse A1 di reazione al fuoco. La protezione passiva – impedendo il propagarsi delle fiamme - è fondamentale per salvaguardare l’incolumità delle persone e limitare i danni a strutture, merci e sistemi produttivi in caso di incendio.

Le soluzioni costruttive possono dirsi davvero efficaci quando, oltre a caratteristiche di ottimo isolamento, resistenza e ecologicità, sono in grado di garantire una elevata protezione al fuoco.

La solidità, la capacità coibente, la modularità, l’efficienza e la funzionalità dei sistemi in calcestruzzo cellulare YTONG sono caratteristiche collaudate e comprovate in decenni di esperienza: con essi è infatti possibile soddisfare i requisiti delle normative vigenti in materia di risparmio energetico con semplici pareti monostrato. Oltre a ciò,i blocchi e i pannelli Ytong offrono un’elevata resistenza al fuoco che tutela gli occupanti degli edifici e i beni che essi contengono (che siano merci, macchinari, materie prime, strumentazioni tecnologiche o altro).

Sicurezza per abitare, produrre, stoccare: i sistemi Ytong sono ideali per assicurare la massima protezione in ogni applicazione
La proprietà ignifuga dei sistemi Ytong assume rilevanza primaria sia nelle realizzazioni civili che in quelle industriali e commerciali, per il fondamentale contributo che tale materiale da costruzione può dare nella protezione in caso di incendio.

Il calcestruzzo cellulare Ytong, ai sensi della regolamentazione europea in materia di controllo dei materiali da costruzione, è certificato in Euroclasse A1 di reazione al fuoco, parametro che ne attesta l’incombustibilitàe la rispondenza ai requisiti standard di resistenza al fuoco.
I sistemi costruttivi Ytong offrono una serie di vantaggi e prestazioni in termini di protezione passiva antincendio difficilmente riscontrabili in altri materiali.

In caso d’incendio infatti il calcestruzzo cellulare non brucia e non gocciola, evitando così la propagazione del fuoco causato della caduta dall’alto di materiale in fiamme o in fusione; inoltre non produce fumi né sprigiona gas tossici, un grande vantaggio quando si tratta di cercare vie di fuga o attuare interventi di soccorso.

Massima sicurezza grazie all’elevata capacità coibente del materiale
Grazie alla sua elevata capacità isolante è stato riscontrato che, anche nel caso di incendi attivi da molte ore, la penetrazione del calore attraverso il calcestruzzo cellulare è così bassa che la temperatura sul lato non esposto alle fiamme, supera di poco i 60°C, salvaguardando quindi l’incolumità di persone e cose, mentre eventuali materiali esplosivi vengono protetti dall’esposizione a temperature troppo elevate e dunque pericolose.

A parità di spessore, le pareti in calcestruzzo cellulare proteggono notevolmente più a lungo dal fuoco e dal calore rispetto alle murature in calcestruzzo armato o in blocchi di calcestruzzo. Inoltre anche in presenza di temperature elevate, negli elementi costruttivi Ytong non si formano crepe, preservando l’integrità e l’ermeticità di tetti e pareti contro la diffusione di fumo e gas.

Le prove sperimentali hanno dimostrato che le pareti divisorie interne in calcestruzzo cellulare, sono in grado di compartimentare efficacemente gli incendi, impedendo la propagazione del fuoco in altre parti dell’edificio. Questo è vero anche in senso contrario, ovvero nel caso si verifichi un incendio o un’esplosione all’esterno in prossimità dell’edificio, le pareti perimetrali in calcestruzzo cellulare attenuano notevolmente la possibilità di penetrazione dell’incendio dall’esterno e complessivamente evitano, in caso di incendio attivo nella costruzione, che la stabilità dell’intero edificio venga compromessa.

Proprietà di resistenza al fuoco dei sistemi YTONG
Dal punto di vista prettamente tecnico le prove di resistenza al fuoco analizzano il comportamento degli elementi che svolgono funzione strutturale nell’edificio, siano essi portanti o di partizione. Questa caratteristica è espressa mediante un parametro (REI/EI) che tiene conto del tempo (misurato in minuti) di esposizione al fuoco entro il quale un elemento conserva le sue proprietà di stabilità meccanica (per le sole pareti portanti), tenuta alle fiamme, fumi e gase isolamento termico.

Nel maggio del 2009 sono stati condotti dei test di resistenza al fuoco presso il centro Prove di Sicurezza di Gelnhausen, in Germania, i cui risultati hanno inequivocabilmente dimostrato la sicurezza e la superiorità di pareti e coperture in pannelli Ytong rispetto a pannelli sandwich metallici.

Per quanto riguarda le muraturein blocchi di calcestruzzo cellulare, i rapporti di prova attuali e i dati tabellari previsti dalle norme in vigore (ai sensi del D.M. 16.02.207), attestano per le Pareti in blocchi Ytong non intonacate la classificazione EI 180 a partire dallo spessore 10 cm e EI REI 240 per spessore ≥ 30 cm.

MULTIPOR: il pannello isolante minerale non infiammabile
Multipor è l’isolante minerale ecocompatibile, nato dalla ricerca Ytong, in grado di assicurare ottime prestazioni di isolamento termico, una insuperabile traspirabilità, elevata rigidità e resistenza meccanica, ecocompatibilità e riciclabilità, certificato EPD e natureplus®. Anche per Multipor, come per Ytong, a queste vantaggiose caratteristiche si aggiunge una elevata resistenza al fuoco che lo rende ideale in tutte le applicazioni e in particolare per l’isolamento di solai e garage sotterranei. Per questa tipologia di impiego la normativa prevede parametri molto stringenti e requisiti severi sotto il profilo della sicurezza antincedio.

Proprio nel mese di marzo 2015 presso l’Istituto Giordano è stata condotta la prova di resistenza al fuoco del pannello Multipor spessore 6 cm incollato con la rispettiva malta leggera Multipor a intradosso del solaio in lastre predalle (sp. 5+10+5 cm) e latero-cemento (sp. 16+4 cm), ottenendo una prestazione di tutto rilievo certificabile REI 180: con un incendio che sprigionava una temperatura di oltre 1000° C i pannelli Multipor hanno garantito che a estradosso del solaio la temperatura fosse solo 10° C circa superiore rispetto alla temperatura ambiente, che il solaio non perdesse la capacità portante e che non ci fosse passaggio di fumi e vapori caldi. Il certificato sarà redatto a breve e contemporaneamente si procederà alla stesura del fascicolo tecnico Multipor.
L’esito delle prove dimostra come il pannello isolante minerale Multipor sia la soluzione ideale per l’isolamento di solai, soffitti e pareti di garage che rispondano perfettamente alle normative vigenti, assicurando la massima sicurezza, risultando la scelta ottimale anche per garage condominiali, parcheggi pubblici e commerciali.

Con le garanzie offerte da YTONG e MULTIPOR in materia di sicurezza al fuoco, oltre alle elevate proprietà di isolamento, traspirabilità, assorbimento acustico, leggerezza, resistenza meccanica e sostenibilità, la scelta dei materiali costruttivi e dei sistemi isolanti diventa un processo davvero semplice che assicura risultati di elevata qualità per costruzioni efficienti, durature e sicure in ogni situazione, offrendo la massima protezione e la capacità di resistere anche a fenomeni estremi, spesso imprevedibili.


Xella Italia - YTONG su ARCHIPRODUCTS

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui