Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
PROFESSIONE Superbonus 110%, come aprire il cantiere con un buon progetto e in tempi brevi
NORMATIVA

Gara per servizi professionali, l’esperienza del team vale per vincerla

di Paola Mammarella

Corte Ue: se il valore professionale della squadra conta per lo svolgimento dell’incarico, la PA può valutare i curricula e la formazione dei professionisti

Vedi Aggiornamento del 28/09/2015
Commenti 8431
02/04/2015 – La qualità e l’esperienza del team può rappresentare un criterio per l’affidamento di servizi intellettuali, di formazione e consulenza. Lo ha affermato la Corte di Giustizia Europea con la sentenza C-601/13 del 26 marzo 2015.
 
Secondo i giudici, un criterio di scelta che tenga conto della costituzione della squadra partecipante, dell’esperienza e dei curricula dei suoi membri non si pone in contraddizione con la Direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici.
 
La Corte Ue ha ricordato che l’aggiudicazione dell’appalto deve essere effettuata applicando criteri obiettivi che garantiscano il rispetto dei principi di trasparenza, non discriminazione e parità di trattamento. 
 
Quando le Stazioni Appaltanti scelgono di aggiudicare l’appalto all’offerta economicamente più vantaggiosa, valutano le offerte per determinare quella che presenta il miglior rapporto qualità/prezzo. A tal fine stabiliscono i criteri economici e qualitativi, come la qualità, il prezzo, il pregio tecnico, le caratteristiche estetiche e funzionali, le caratteristiche ambientali, il costo d’utilizzazione, la redditività, il servizio successivo alla vendita e l’assistenza tecnica, la data di consegna e il termine di consegna o di esecuzione.
 
Non si tratta di criteri tassativi, quindi le Stazioni Appaltanti possono prevedere nei bandi altri parametri. Le amministrazioni aggiudicatrici possono richiedere infatti livelli minimi di capacità connessi e proporzionati all’oggetto dell’appalto. Le capacità tecniche e professionali possono essere provate con la presentazione della lista dei principali servizi forniti nel corso degli ultimi tre anni e mediante l’indicazione dei titoli di studio e professionali.
 
I giudici hanno concluso sottolineando che, quando la prestazione oggetto dell’appalto è di tipo intellettuale, la qualità dell’esecuzione è influenzata in modo determinante dal valore professionale delle persone incaricate di eseguirlo. Se il servizio deve essere svolto da una squadra, la sua qualità va appurata attraverso la valutazione dell’esperienza professionale e della formazione dei suoi componenti.
 
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, come sta andando e cosa ci aspetta? Leggi i risultati