Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Edilportale Tour 2015 a L’Aquila, a sei anni dal sisma

Commenti 6142

L’ottava tappa si è svolta nel Temporary Auditorium progettato da Renzo Piano

Vedi Aggiornamento del 24/03/2016
Commenti 6142
17/04/2015 - “Il 6 aprile 2009 questa terra è stata interessata dal sisma che ha creato a L’Aquila e dintorni una distruzione notevole” ma l’Auditorium del Parco dimostra che dopo la distruzione può esserci una possibilità di rinascita.

E proprio nello splendore del Temporary Auditorium progettato da Renzo Piano si è tenuta l’ottava tappa di Edilportale Tour 2015.

Guarda le foto del convegno

Scarica gli atti del convegno

Guarda il video dell'evento

Dante Galeota, Direttore del CERFIS - Centro di ricerca e formazione per l’ingegneria antisismica, ha aperto i lavori spiegando che “i dati sugli edifici, raccolti dopo il sisma, hanno messo in luce che solo il 25% è risultato in classe ‘E’ (gravemente danneggiati o distrutti dal sisma) mentre il 50% degli edifici, costruiti alcune decine di anni fa, era in classe ‘A’ (lievi danni).

Le cose cambiano quando si considera l’edilizia storica monumentale. Il terremoto ha generato danni che possono essere ricondotti alla perdita di equilibrio dei parametri murari. “Quando si interviene su una struttura antica - ha spiegato Galeota - bisogna considerarne la forma, la storia, i valori sociali che essa rappresenta, la sua reversibilità e possibilità di intervenire”.
 
“E non solo. Occorre trovare un accordo tra i vari soggetti che gestiscono un bene monumentale”. Ne sono esempio Palazzo Margherita, sede del Comune de L’Aquila e la Basilica di Santa Maria di Collemaggio - ha concluso Galeota.
 
Bisogna mettere in sicurezza i nostri edifici e garantire loro efficienza energetica - ha ammonito Norbert Lantschner, esperto internazionale di sostenibilità. L’energia è troppo importante per essere sprecata. “Più cara diventa l’energia per una società, più povera diventa questa società. Le scelte di oggi - ha continuato - determineranno il nostro futuro e soprattutto il futuro dei nostri figli”.
 
“Se tutti noi - ha aggiunto Chiara Tonelli, docente all’Università degli Studi ‘Roma 3’ - cominciassimo a ridurre i nostri consumi, potremmo sicuramente vivere in una realtà più sostenibile”.
 
“Sono molto contento di ritornare dopo sei anni a l’Aquila, perchè proprio qui abbiamo effettuato interventi di riqualificazione - ha detto Alessandro Scurria di Sicilferro. Era un momento in cui bisognava dare una mano al territorio senza fare business. E noi c’eravamo”.
 
Nuove proposte, nuove tecnologie e nuovi scenari sono state poi brillantemente illustrati da Gabriele Russo (Knauf), Salvatore Varsallona (Tecnova) e Giulio Camiz (Velux).
 
L’Aquila con i suoi 300 professionisti ha risposto brillantemente alla tappa dimostrando grande voglia di rinascita.

ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA
 
La partecipazione all’Edilportale Tour dà diritto a crediti formativi (secondo quanto deciso dai singoli Ordini e Collegi professionali provinciali) per ingegneri, geologi, geometri e periti industriali e a 4 crediti formativi per gli architetti, utili all’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento professionale.

Edilportale Tour è un’iniziativa di Edilportale in collaborazione con Velux, Knauf, Tecnova Group, Sicilferro.
Con la partecipazione di: Gruppo24Ore, Isopan, Bticino, Alessandro Pierantoni, Henkel, Hella, Corradi, Penetron, Gruppo Forest.
Partner organizzativo: Agorà

 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui