Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
RISPARMIO ENERGETICO

Edilportale Tour 2015 ieri all’Acquario di Genova

Lo sviluppo locale partecipativo dei ‘condomini intelligenti’ e la riqualificazione innovativa

Vedi Aggiornamento del 22/05/2015
Commenti 6840
24/04/2015 - “Quale migliore occasione per aprire la decima tappa del Tour, oggi al suo giro di boa, se non all’interno di questo splendido scenario dell’Acquario di Genova?”. Con queste parole Chiara Tonelli ha aperto la tappa ligure di Edilportale Tour 2015, davanti ad una platea di 250 persone.
 
È il ‘futuro’ a fare da protagonista: dobbiamo proteggerlo. E per farlo bisogna prevenire il disastro abbandonando il vecchio modo di pensare la società e l’edilizia. “Il futuro - ha affermato Norbert Lantschner, esperto internazionale di sostenibilità - è l’efficentamento”.

Guarda le foto del convegno
 
Scarica gli atti del convegno

Guarda il video dell'evento

Su questa scia Marco Castagna, Direttore della Fondazione MUVITA, ha proseguito evidenziando quanto sia importante la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio. È da questo concetto che nasce il progetto dei condomini intelligenti: un modello di governance locale ispirato ai principi dello sviluppo locale di tipo partecipativo.
 
La fase di sperimentazione ha messo in campo 16 condomini presenti sul territorio ligure. L’approccio che ha caratterizzato questa fase è stato proprio concentrato sulla riqualificazione energetica degli edifici informando e promuovendo concretamente la diagnosi energetica di un condominio quale strumento propedeutico alla realizzazioni di efficaci interventi in un’ottica rigenerativa.
 
I condomini possono diventare intelligenti solo se si instaura una seria e corretta collaborazione tra cittadini, enti e soprattutto aziende. Si tratta di un percorso in cui ci si incontra e si definisce la strategia dell’efficienza proprio in un’ottica win-win. Basti pensare che è stato realizzato un consorzio di 27 imprese (Consedil) che ha l’obiettivo di fare riqualificazione energetica del patrimonio edilizio.
 
Altro passaggio fondamentale è collaborare con gli amministratori di condominio. In Liguria, in particolar modo, la Regione ha stanziato circa 12 milioni di euro per la riqualificazione del patrimonio edilizio pubblico e privato ed il condominio è diventato la cellula di cambiamento della comunità da cui far ripartire questo processo.
 
“Siamo circondati - ha continuato Renata Morbiducci, docente dell’Università di Genova - da edifici che devono essere assolutamente ripresi e rifatti. Non è possibile buttar giù l’80% degli edifici esistenti. L’Europa ne è a conoscenza ed è per questo che ha deciso di incrementare le risorse con l’obiettivo di aumentare i progetti di riqualificazione e rivalorizzazione del patrimonio edilizio esistente”.
 
“Nell’ambito dell’edilizia c’è stato un cambiamento dove la parola sostenibilità è finalmente diventata d'uso quotidiano. Fare una nuova costruzione a consumo zero è una banalità. Stessa cosa non può dirsi per interventi di riqualificazione. Dobbiamo trovare soluzioni morfologiche: ogni condominio ha delle caratteristiche particolari. È da queste che bisogna partire per intervenire e adottare una linea sostenibile” - ha concluso Morbiducci.
 
Ma ripensare l’edificio del futuro significa anche creare un edificio salubre. Ed a presentarlo alla platea è Leopoldo Busa, esperto di qualità dell’aria indoor, con un’interessante descrizione della salubrità dell’aria negli ambienti in cui viviamo. La concentrazione di sostanze chimiche presenti all’interno delle nostre case è cinque volte superiore a quella presente all’esterno.
 
Bisogna necessariamente riqualificare e per farlo è possibile utilizzare materiali altamente qualificati che non devono né contenere né emettere sostanze tossicologiche come sancito dal Regolamento UE 305/2011.
 
Non solo materiali ma idee, tecnologie, progetti brillantemente descritti da Alessandro Scurria (Sicilferro), Salvatore Varsallona (Tecnova), Erika Galdi (Velux) ed Elena Salvini (Knauf) hanno dimostrato che tutto quanto evidenziato nella giornata non è un’utopia.
 
Gli strumenti per la strada di un futuro futuribile ci sono: partono dalle fondazioni, per poi passare alle finiture performanti, alla corretta progettazione della luce naturale fino ad arrivare ai sistemi a secco per il comfort termoacustico.

ISCRIVITI ALLA TUA TAPPA
 
La partecipazione all’Edilportale Tour dà diritto a crediti formativi (secondo quanto deciso dai singoli Ordini e Collegi professionali provinciali) per ingegneri, geologi, geometri e periti industriali e a 4 crediti formativi per gli architetti, utili all’assolvimento dell’obbligo di aggiornamento professionale.

Edilportale Tour è un’iniziativa di Edilportale in collaborazione con Velux, Knauf, Tecnova Group, Sicilferro.
Con la partecipazione di: Gruppo24Ore, Isopan, Bticino, Alessandro Pierantoni, Henkel, Hella, Corradi, Penetron, Gruppo Forest.
Partner organizzativo: Agorà
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui