Carrello 0
AZIENDE

Bernardelli Group presenta i nuovi calcestruzzi predosati strutturali a rapido disarmo, drenanti e a Rck migliorata

22/05/2015 - La famiglia dei calcestruzzi in sacco si allarga con i nuovi CLSRDCLS DRENO e CLS40 di Edilquattro by Bernardelli Group, l’azienda bresciana punto di riferimento per tutto ciò che riguarda il cantiere, dalle demolizioni, bonifiche, trasporti, prodotti edili sia sfusi che in sacco.

La linea CLS si contraddistingue per il suo packaging in bi-sacco di polietilene, veloce e comodo per il trasporto, che arriva in qualsiasi cantiere anche quelli con accessibilità limitata. I prodotti sono facili da impastare, sia a mano che in betoniera o con le impastatrici a coclea più comuni. 

Il primo e unico calcestruzzo strutturale a rapido disarmo in sacco è CLS RD, perfetto per la realizzazione di qualsiasi elemento strutturale e, grazie alle sue caratteristiche di rapidissima scasserabilità (dopo solo 2 ore), è particolarmente indicato per  tutti quei lavori che necessitano di velocità di esecuzione, come per esempio i lavori su strada, inghisaggi di tombini e segnaletica, arredo urbano, rotonde e marciapiedi. Con il valore di Rck 45, può soddisfare qualsiasi esigenza strutturale.

Il calcestruzzo diventa drenante con CLS DRENO, l’innovativo calcestruzzo che drena l’acqua con un potere drenante particolarmente prestazionale - 18 litri al minuto. CLS DRENO offre al progettista un’efficace alternativa alle pavimentazioni continue in asfalto, ovviando ai problemi dovuti al ruscellamento, all’aquaplaning e favorendo il recupero delle acque piovane coadiuvato da un adeguato sistema di sottoservizi. Perfetto per piste ciclabili, zone a velocità limitata (zone 30), piazzali di sosta, passaggi pedonali  e strade secondarie.

Completa l’offerta dei calcestruzzi ordinari CLS40, un calcestruzzo predosato in sacco altamente performante in classe di consistenza S4 – S5, con una Rck 40. Ideale per garantire resistenze strutturali tra le più prestazionali. 

Bernardelli Group su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui