Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Testo Unico Edilizia, ecco il testo aggiornato
NORMATIVA Testo Unico Edilizia, ecco il testo aggiornato
AZIENDE

Penetron per il Lotto 1A della Zara-Expo

04/05/2015 - Il 30.04.2015 è stato inaugurato il Lotto1A della Zara-Expo realizzato dall’impresa Milesi Geom. Sergio Srl di Gorlago (BG): 2,2 km di strada da Via Eritrea sino alla porta Est del sito espositivo EXPO 2015, riservati a taxi, navette, mezzi di soccorso e approvvigionamenti. Il tracciato comprende la galleria Boccioni (602 m) con due corsie per senso di marcia: le dimensioni interne  di ciascuna canna  sono 10,5 m x 6 m di altezza; la profondità di scavo è di circa 12 m e la larghezza di scavo è di circa 23 m.

La geologia attraversata è composta da terreno granulare tipo "Milano" e da ghiaia/sabbia con inclusioni limose. La falda, a quota profonda, non ha interessato lo scavo, tranne per l'approfondimento. Per il drenaggio stradale è stata realizzata una vasca di sollevamento (dimensioni  23 m x 15 m x 4 m di altezza) ubicata sotto falda e per la quale è stato eseguito un tampone di fondo e di paratia armata laterale in jet-grouting.
L'impermeabilizzazione, che da progetto avrebbe dovuto essere con teli pvc/geotessuto saldati, è stata sostituita in variante con l'aggiunta nel calcestruzzo di additivo tipo Penetron Admix, dotato di proprietà cristallizzanti/impermeabilizzanti. Si è cosi ottenuta una superficie impermeabile: prove di laboratorio hanno indicato in 8 mm max la penetrazione dell'acqua, a fronte dei 30 mm richiesti in capitolato. Per la soletta di copertura, anch’essa addittivata con Penetron Admix, è stata comunque eseguita un'ulteriore impermeabilizzazione con teli in conglomerato bituminoso a base poliestere, per maggiore sicurezza.

Lo scavo della galleria Boccioni – il cui nome definitivo sarà scelto dagli abitanti - è stato effettuato in tradizionale con escavatore idraulico. Nel tratto relativo a Largo Boccioni, stante la presenza di sottoservizi, la doppia linea tramviaria e l'allargamento del sottopasso esistente, lo scavo è stato realizzato con metodo "top-down", ovvero con l'esecuzione delle paratie di diaframmi/micropali, della soletta di copertura (prefabbricata) e successivo scavo interno a foro cieco. Sono stati utilizzati escavatori New-Holland 385/350/325 e lo smarino è stato smaltito con autocarri IVECO 4 assi.

La galleria è dotata di illuminazione a led, illuminazione di sicurezza, pavimentazione fonassorbente e, sul tratto non coperto, da un rivestimento fotocatalitico e fonoassorbente.

Al termine della galleria, tramite un sistema di tre rotatorie a raso si percorre il tratto di via Stephenson fino alla Porta Est di Expo. Il Comune di Milano era il Committente principale, mentre Metropolitana Milanese SpA ha curato la progettazione e la direzione lavori. Entro Luglio 2015 sarà attivato anche il collegamento tra cascina Merlata e la porta Est di Expo, realizzata attraverso il sottopasso ferroviario.

PENETRON ITALIA su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Leggi i risultati