Carrello 0
NORMATIVA

Anche gli edifici in parte distrutti possono essere vincolati

di Paola Mammarella

Consiglio di Stato: le parti rimanenti possono esprimere un valore storico ed artistico da tutelare

Vedi Aggiornamento del 03/09/2015
20/05/2015 – Un edificio può essere dichiarato di interesse storico – artistico, e quindi essere sottoposto a vincolo, anche se parzialmente distrutto. È la conclusione cui è arrivato il Consiglio di Stato con la sentenza 1779/2015.
 
Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva iniziato dei lavori di demolizione e ricostruzione dopo aver ottenuto un regolare permesso di costruire. I lavori erano però stati fermati dalla Soprintendenza, che aveva avviato un procedimento per porre sull’edificio il vincolo storico artistico.
 
Il proprietario aveva quindi fatto ricorso al Tar sostenendo che non si potesse apporre un vincolo su un edificio parzialmente distrutto. In un primo momento il Tribunale Amministrativo aveva dato ragione al proprietario, ma questa posizione è stata ribaltata in seguito dal Consiglio di Stato.
 
A detta del CdS, la cattiva conservazione e manutenzione o la parziale distruzione non impediscono che l’edificio sia dichiarato di interesse storico.
 
I giudici hanno quindi appoggiato la posizione della Soprintendenza, secondo la quale anche le parti rimanenti di un immobile possono esprimere un valore da tutelare.
 
Segui la nostra redazione anche su Facebook, Twitter e Google+
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati